Alfabeto latino

Alfabeto latino, chiamato anche alfabeto romano, il sistema di scrittura alfabetica più utilizzato al mondo, lo script standard della lingua inglese e le lingue della maggior parte dell’Europa e quelle aree colonizzate dagli europei. Sviluppato dall’alfabeto etrusco in qualche momento prima del 600 a.C., può essere rintracciato attraverso scritti etruschi, greci e fenici fino all’alfabeto semitico del Nord usato in Siria e Palestina intorno al 1100 a. C. La prima iscrizione in alfabeto latino appare sulla Fibula Praeneste, un perno mantello risalente a circa il 7 ° secolo ac, che recita, ” MANIOS MED FHEFHAKED NUMASIOI “(in latino classico:” Manius me fecit Numerio”, che significa”Manius mi ha fatto per Numerius”). Datata non molto più tardi di questo è un “iscrizione verticale su un piccolo pilastro nel Foro romano, e l” iscrizione Duenos su un vaso trovato vicino al Quirinale (una collina a Roma) risale probabilmente al 6 ° secolo ac. Anche se gli esperti non sono d “accordo sulla incontri di questi oggetti, le iscrizioni sono generalmente considerati i più antichi esempi esistenti dell” alfabeto latino.

Britannica Quiz
Come scriviamo Quiz
Che si tratti di Shakespeare o Stephen King, probabilmente sai molto del tuo scrittore preferito. Ma che dire di come sistemi di scrittura è venuto per essere in primo luogo? Prendete questo quiz per scoprire.

L’alfabeto latino classico consisteva di 23 lettere, 21 delle quali erano derivate dall’alfabeto etrusco. Nel medioevo la lettera I era differenziata in I e J e V in U, V e W, producendo un alfabeto equivalente a quello dell’inglese moderno con 26 lettere. Alcune lingue europee che attualmente utilizzano l’alfabeto latino non usano le lettere K e W, e alcune aggiungono lettere extra(di solito lettere latine standard con segni diacritici aggiunti o talvolta coppie di lettere lette come un suono).

In epoca romana c’erano due tipi principali di scrittura latina, lettere maiuscole e corsivo. C’erano anche varietà di scrittura che mescolavano maiuscole e lettere corsive o semicorsive; La scrittura onciale latina si sviluppò da una forma così mista nel 3 ° secolo dc. Nel Medioevo molti diversi script latino sviluppato da capitale, corsivo, e forme onciali. La calligrafia rotonda “umanistica”, utilizzata per copiare libri, e una scrittura corsiva più angolare, utilizzata per scopi legali e commerciali nell’Italia del xv secolo, hanno dato origine, rispettivamente, ai caratteri romani e italici attualmente utilizzati nella stampa.

La tabella mostra l’alfabeto latino.

Ottieni un abbonamento Britannica Premium e accedi a contenuti esclusivi. Subscribe Now
Latin alphabet
upper case lower case
A a
B b
C c
D d
E e
F f
G g
H h
I i
J j
K k
L l
M m
N n
O o
P p
Q q
R r
S s
T t
U u
V v
W w
X x
Y y
Z z

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *