Annuncio importante

Guida alla conformità del sistema armonizzato a livello globale

In vigore dal 1 giugno 2016
Tutti i contenitori secondari (non produttori) di sostanze chimiche pericolose DEVONO aderire al formato GHS (Global Harmonizes System). Tutte le informazioni pertinenti possono essere trovate nella sezione 2 della scheda di dati di sicurezza, intitolata Identificazione del pericolo. La nuova etichetta conforme a GHS deve includere quanto segue:

  • Identificatore del prodotto (divulgazione degli ingredienti): Come viene identificata la sostanza chimica. Scrivere sull’etichetta il nome chimico completo o il numero utilizzato per un prodotto pericoloso. Le informazioni sull’etichetta e sulla SDS devono essere le stesse. Le abbreviazioni chimiche non sono accettabili.
  • Avvertenze: “Pericolo” o” Avvertenza ” utilizzate per enfatizzare i pericoli e indicare il livello relativo di gravità del pericolo, assegnato a una classe e categoria di pericolo GHS.
  • Indicazioni di pericolo: frasi standard assegnate a una classe e categoria di pericolo che descrivono la natura del pericolo. Tutte le indicazioni di pericolo applicabili devono figurare su un’etichetta.
  • Consigli di prudenza: Una frase che descrive le misure raccomandate che dovrebbero essere adottate per ridurre al minimo o prevenire gli effetti negativi derivanti da esposizione o stoccaggio improprio.
  • Simboli (pittogrammi di pericolo): trasmettere informazioni di pericolo per la salute, fisica e ambientale assegnate a una classe e categoria di pericolo GHS.

Esempio di etichetta GHS:

Esempio di etichetta GHS

Ordina le tue etichette da Fedex / Kinkos. Le etichette sono intitolate: Etichetta di BU GHS

etichettatura del piccolo contenitore:

Se la circonferenza del contenitore è inferiore alla larghezza dell’etichetta, il contenitore deve essere etichettato solo con il numero del campione o altra designazione correlata a una chiave che identifica il contenuto chimico (ad esempio campioni di acqua in acido solforico 0,1 N). L’etichetta GHS viene quindi richiesta su un foglio di riferimento nelle vicinanze o sul contenitore esterno. Tutte le etichette GHS per i contenitori di materiale pericoloso devono essere facilmente localizzate dai soccorritori.

OSHA Hazard Communication Standard

OSHA ha rivisto il suo standard Haz Com per allinearsi con le Nazioni Unite, Sistema globalmente armonizzato di classificazione ed etichettatura dei prodotti chimici (GHS) Questi cambiamenti saranno introdotti gradualmente secondo il grafico a destra. Lo scopo di questo documento è di familiarizzare con cosa aspettarsi, quando aspettarlo e descrivere questi elementi dell’etichetta.

1 giugno 2015*

1 dicembre 2015

Rispettare tutte le disposizioni modificate della presente regola finale, ad eccezione:

I distributori possono spedire prodotti etichettati dai produttori con il vecchio sistema fino al 1 dicembre 2015.

produttori di sostanze Chimiche, gli importatori, i distributori e i datori di lavoro

Effettiva Data di Completamento Requisito(i) Chi
1 dicembre 2013 formare i dipendenti sui nuovi elementi dell’etichetta SDS e formato. Datori di lavoro
1 giugno 2016 Aggiorna il programma alternativo di etichettatura e comunicazione dei pericoli sul posto di lavoro, se necessario, e fornisce una formazione aggiuntiva ai dipendenti per i rischi fisici o per la salute appena identificati. Datori di lavoro
Periodo di transizione Rispettare 29 CFR 1910.1200 (questo standard finale), o lo standard corrente, o entrambi. Tutti i produttori chimici, importatori, distributori e datori di lavoro

Cosa significa per te?

Ciò significa che è necessario acquisire familiarità con gli elementi di un’etichetta GHS, nonché il contenuto e il formato di una scheda di dati di sicurezza (SDS).

Elementi dell’etichetta GHS

Le etichette GHS sono standardizzate senza variazioni e includono i seguenti elementi;

  • Simboli (pittogrammi di pericolo VEDI SOTTO): Trasmettere informazioni di pericolo per la salute, fisica e ambientale, assegnate a una classe e categoria di pericolo GHS;
  • Parole di segnalazione: “Pericolo” o “Avvertimento” sono usati per enfatizzare i pericoli e indicare il livello relativo di gravità del pericolo, assegnato a una classe e categoria di pericolo GHS;
  • Indicazioni di pericolo: frasi standard assegnate a una classe e categoria di pericolo che descrivono la natura del pericolo. Consigli di prudenza: Misure per ridurre al minimo o prevenire gli effetti avversi. Tutte le indicazioni di pericolo applicabili devono figurare su un’etichetta;
  • Identificatore del prodotto (divulgazione degli ingredienti): Come viene identificata la sostanza chimica. Nome o numero utilizzato per un prodotto pericoloso su un’etichetta o nella SDS. Le informazioni sull’etichetta e sulla SDS devono essere le stesse;
  • Identificazione del fornitore: il nome, l’indirizzo e il numero di telefono devono essere riportati sull’etichetta. Informazioni supplementari: non armonizzate di informazione;
  • consigli di prudenza: Una frase che descrive raccomandato misure che dovrebbero essere prese per ridurre al minimo o prevenire gli effetti negativi derivanti dall’esposizione o deposito improprio;
  • Simboli (pittogrammi di pericolo): Trasmettere la salute, fisica e dei pericoli per l’ambiente informazioni, assegnato a un GHS classe e categoria di pericolo.

Pittogrammi

I pittogrammi devono contenere un quadrato esterno rosso, uno sfondo bianco e un simbolo di pericolo nero. L’OSHA ha designato 8 pittogrammi nell’ambito di questa norma. Un pittogramma deve essere elencato per ciascuno dei pericoli.
Pittogrammi di armonizzazione globale

Esempio Etichetta GHS con elementi

Esempio etichetta GHS con elementi

Un SDS rende facile trovare informazioni importanti e facilitare la ricerca. Ad esempio, le informazioni sui dispositivi di protezione individuale saranno sempre riportate nella sezione 8 (Controlli dell’esposizione/ Protezione individuale). Le informazioni trovate in un SDS saranno sempre identiche alle informazioni su un’etichetta GHS. I raccoglitori di copie cartacee devono essere aggiornati man mano che le SD vengono ricevute per garantire il completamento entro la data di implementazione finale. Ci sono 16 categorie all’interno di una SDS:

  1. Identificazione — identificatore del Prodotto, il produttore informazioni di contatto, le restrizioni sull’uso
  2. Identificazione dei Pericoli — Include tutti i pericoli in materia di chimica e di elementi dell’etichetta
  3. Composizione / ingredienti — ingredienti Chimici, e il nome commerciale segreti
  4. misure di Primo Soccorso — Include sintomi/ effetti, acuti, ritardati e trattamento
  5. misure Antincendio — corretto estinzione tecniche, attrezzature, i rischi da incendio
  6. in caso di rilascio Accidentale procedure di Emergenza, i dpi, il contenimento e la pulizia
  7. Manipolazione e Immagazzinamento — precauzioni per l’immagazzinamento sicuro, come incompatibles
  8. controllo dell’Esposizione / PPE — Elenchi dei limiti di esposizione, i controlli tecnici, e ppe
  9. proprietà Fisiche e chimiche Caratteristiche di una sostanza chimica
  10. Stabilità e Reattività — possibili reazioni e la stabilità della sostanza
  11. informazioni Tossicologiche — Vie di esposizione, sintomi, effetti, numerico tossicità misure
  12. Informazioni Ecologiche*
  13. Considerazioni sullo Smaltimento*
  14. informazioni sul Trasporto*
  15. Informazioni sulla Regolamentazione*
  16. Altre informazioni – preparazione e date di revisione

*Queste sezioni devono essere presenti ma l’OSHA non regola le informazioni trovate qui.
Per ulteriori informazioni andare a https://www.osha.gov/dsg/hazcom/ o e-mail EHS a [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *