Chirurgia a cuore aperto-Recupero da un intervento chirurgico

Una volta tornato a casa dopo un intervento chirurgico al cuore, tornare a una routine normale ci vorrà tempo perché i sistemi del corpo hanno rallentato come risultato di un intervento chirurgico, farmaci e meno attività. Il tempo di guarigione richiederà almeno due o tre mesi.

Puoi aspettarti di avere giorni buoni e cattivi durante questo periodo e potresti sentirti stanco, irritabile, ansioso, depresso o semplicemente non te stesso per alcune settimane. Non preoccuparti se esprimi i tuoi stati d’animo e sentimenti più di prima. Molta energia psicologica viene utilizzata per far fronte alle paure e alle richieste dopo l’intervento chirurgico. Parlare con la famiglia e gli amici può aiutare con i normali alti e bassi emotivi dopo l’intervento chirurgico.

Riprendere le attività fisiche

Un lento aumento della tua attività aiuterà a promuovere la guarigione e ricostruire il tono e la forza del tuo corpo. È importante seguire le linee guida fornite dall’infermiere, dagli infermieri del personale e/o dagli infermieri di riabilitazione cardiaca.

Avrai anche restrizioni sulle tue attività fino a dopo la tua visita di ritorno dal tuo chirurgo. Tali restrizioni possono includere:

  • Non guidare una macchina fino a quando non autorizzato dal medico. Il tempo di reazione sarà rallentato e si deve evitare il pericolo di ri-ferire lo sterno mentre è la guarigione. Si può guidare in una macchina con la cintura di sicurezza.
  • Non sollevare, trasportare, spingere o tirare oggetti di peso superiore a cinque o dieci chili, come una borsa della spesa pesante, una valigia o un bambino piccolo. Si dovrebbe evitare un intenso esercizio fisico, come il nuoto, jogging, mountain bike, bowling, tennis e golf per tre mesi dopo l’intervento chirurgico.
  • Non eseguire lavori pesanti di casa e cortile come eseguire il vuoto, pulire o pulire i pavimenti, falciare il prato, rastrellare, scavare o tagliare la legna. Queste faccende affaticheranno il petto e le braccia e influenzeranno la corretta guarigione dello sterno.
  • Non tornare al lavoro prima di avere una discussione con il medico durante la visita di follow-up.

Cura delle tue incisioni

Mentre guarisci, la tua incisione avrà un aspetto migliore e il dolore andrà via. Cambiamenti nel tempo, troppa o troppo poca attività e dormire in una posizione troppo a lungo possono causare un aumento del dolore. Si può anche sentire intorpidimento o prurito o vedere arrossamento o gonfiore, che si fermerà anche con il tempo. Per la cura per le vostre incisioni, si consiglia di:

  • Lavare delicatamente con sapone neutro durante la doccia quotidiana. Asciugare accuratamente con un asciugamano. Pat asciugare; Non strofinare l’incisione.
  • Se hai piccoli pezzi di nastro bianco sopra l’incisione, devi rimuoverli dopo essere stato a casa per sette giorni. Se le strisce si staccano da sole, puoi lasciarle fuori.
  • Se le tue incisioni sono gonfie, hanno aree di arrossamento, stanno trasudando o iniziano ad aprirsi leggermente, chiama il tuo chirurgo.
  • Le donne dovrebbero indossare un reggiseno. Un buon reggiseno di supporto ridurrà la tensione posta sull’incisione. Se il reggiseno ti dà fastidio, puoi mettere un piccolo pezzo di garza sotto il reggiseno per un maggiore comfort.
  • Per disagio o dolore, è possibile utilizzare una piastra elettrica. Applicalo quattro o cinque volte al giorno sull’impostazione bassa per circa 20 minuti ogni volta. Se necessario, prendere antidolorifici prescritti dal medico.

Sintomi comuni

Dopo un intervento chirurgico al cuore, molte persone hanno spesso sintomi che miglioreranno con il tempo, come:

  • Facendo clic o sfregando lo sterno con il movimento o la respirazione. Dopo aver completamente guarito (circa tre mesi) questo spesso si ferma.
  • Gonfiore o nodulo simile a un nodo nella parte superiore dell’incisione del torace. Questo spesso va via in sei-otto settimane.
  • Dolori tra le scapole, sopra le costole, nella parte posteriore del collo, petto o gamba incisione. Questo può durare per molte settimane e diminuire con il tempo.
  • Formicolio o intorpidimento del gomito o delle dita. Ciò può essere dovuto al modo in cui il braccio è stato posizionato durante l’intervento chirurgico.
  • Leggero gonfiore alle gambe, che dura quattro mesi o più. Mantenere le gambe sopra il livello del cuore quando si è seduti e si dorme aiuterà questo problema.
  • Debolezza e raucedine nella tua voce possono essere presenti a causa del tubo di respirazione che era in atto durante e dopo l’intervento chirurgico. Questo migliora in un paio di settimane, anche se può durare più a lungo.
  • La stitichezza è un problema comune e può essere controllata con un lieve lassativo o cambiamenti di dieta. Aumentare la routine quotidiana, mangiare più frutta fresca, verdura e altri alimenti ricchi di fibre spesso aiuta.
  • Potresti avere difficoltà a dormire mentre sei in ospedale e anche a casa. Alcuni motivi comuni sono la mancanza di esercizio fisico, una diminuzione della routine quotidiana, ansia per un intervento chirurgico o di essere a casa, questioni familiari, depressione e dolore o disagio vicino alla vostra incisione. Prova a decidere cosa potrebbe causare il tuo problema del sonno e parla con il tuo medico dei modi per risolvere questo problema.
  • Intorpidimento e dolore sul lato del torace dove si trova l’arteria mammaria interna.

Dieta

Potresti non avere molto appetito dopo l’intervento, ma aumenterà man mano che ti riprendi. Una dieta equilibrata aiuta il tuo corpo a guarire e riduce la fatica. Ogni giorno, mangiare una vasta gamma di frutta, verdura, cereali integrali, pane, carni e latticini. Mangia meno cibi con un alto contenuto di grassi, colesterolo, zucchero e sale. Se è stata ordinata una dieta speciale, l’infermiera e il dietologo ti insegneranno questi cambiamenti.

Fumo

Il fumo è dannoso per i polmoni, il cuore e nuovi innesti. Il fumo aumenta la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, restringe i vasi sanguigni e provoca spasmi dei vasi cardiaci. La ricerca ha dimostrato che i nuovi innesti coagulano molto più spesso nei fumatori che nei non fumatori. Se fumi ora è più importante che mai che ti fermi. Chiedi ai familiari che fumano di smettere con te. Se hai bisogno di più guida, la tua infermiera di riabilitazione cardiaca può fornirti informazioni che possono aiutarti a smettere di fumare.

Bere

Caffè, tè e bibite hanno un alto contenuto di caffeina che può essere dannoso per il tuo cuore. Ridurre l’assunzione di questi liquidi a una o due porzioni al giorno o passare alle versioni decaffeinate. Se a volte ti piace una bevanda alcolica, puoi farlo dopo l’intervento chirurgico. L’assunzione di alcol non deve superare due o tre onces al giorno durante il recupero. Non deve bere alcolici se sta assumendo antidolorifici, sonniferi o tranquillanti. Chieda al medico o all’infermiere se l’alcol reagisce con una qualsiasi delle pillole che sta assumendo.

Farmaci

La maggior parte dei pazienti ha bisogno di farmaci mentre stanno guarendo. Prima di essere dimesso dall’ospedale, il medico prescriverà farmaci da portare a casa. Non prendere nessuno dei farmaci che stavi usando prima dell’intervento chirurgico a meno che non ti venga detto di farlo dal medico. Non aumentare, diminuire o interrompere la quantità di farmaci senza il consiglio del medico. Una volta che le prescrizioni sono scritte, uno dei vostri infermieri discuterà ogni farmaco con voi e vi darà un programma. Mantieni il tuo programma sul frigorifero o in un altro luogo visibile e portalo con te quando visiti il tuo medico.

Motivi per chiamare il medico

Se si avverte uno qualsiasi di questi sintomi, segnalarli al medico o all’infermiere:

  • Palpitazioni o una frequenza cardiaca superiore a 120 battiti al minuto quando si è a riposo, o un passaggio da un impulso regolare a un impulso irregolare.
  • Aumento della fatica o mancanza di respiro a riposo.
  • Temperatura superiore a 101 gradi più di una volta, o brividi per 24 ore.
  • Eccessivo rossore, gonfiore, dolore o drenaggio da qualsiasi sito di ferita.
  • Gonfiore alle caviglie e alle mani con un aumento di peso di due o più chili in un giorno o cinque chili in una settimana.
  • Dolore anormale o altri sintomi che non scompaiono con il farmaco.
  • Dolore al polpaccio della gamba.

Follow-Up

Se il tuo appuntamento di follow-up non è fatto per te prima di andare a casa, fallo una volta arrivato a casa. Un rapporto della tua operazione e dei tuoi progressi saranno inviati al tuo medico di famiglia. Dovresti anche programmare una visita con il tuo cardiologo e medico di famiglia dopo che sei a casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *