Dolore acuto all’anca

Presentazione del caso

A 57-year-old man presented with right hip pain which had began afew months prior and was thought to be related to his work as a truckdriver. Ha negato qualsiasi storia di traumi recenti o sintomi meccanici, come clic, blocco, instabilità, cedimento o instabilità. Thereis nessuna storia medica o chirurgica significativa. Imaging work-up inclusoradiografie iniziali, seguite da risonanza magnetica (Fig. 1).

Chiave clinica

Acuto, transitorio dolore all’anca

Tasto risultati di imaging

Localizzate demineralizzazione ossea ed edema dell’anca

diagnosi Differenziale

Occulto frattura dell’anca

Preparazione

l’artrite Settica

Regionale migratori osteoporosi (RMO)

osteoporosi Transitoria dell’anca (TOH)

Discussione

l’insorgenza Acuta di dolore all’anca in un adulto che ha un relativamente broaddifferential. I processi seri e potenzialmente trattabili, come le fratture dell’anca, l’osteonecrosi e un’articolazione settica devono essere considerati e adeguatamente elaborati o esclusi. I processi meno comuni e spesso auto-limitanti, come l’osteoporosi migratoria regionale o transitoria dell’ipa, sono considerazioni potenziali, specialmente nell’ambito della demineralizzazione ossea localizzata e transitoria o del modello di edema midollare onMRI.

Frattura occulta dell’anca

Una frattura occulta dell’anca è un differenziale essenzialediagnosi da considerare nell’ambito del dolore acuto all’anca. Una frattura non spostatafrattura può essere occulta su radiografie semplici. Su MRI, T1-weightedsequences mostrerà hypointense frattura linee; fluido-sensitivesequences mostrerà associato edema midollare. Nell’ambito di un cambiamento di stress / frattura, può essere osservata un’ipointensità incompleta alla corteccia mediale.

Osteonecrosi

L’osteonecrosi (necrosi avascolare dell’anca) è un processo multifattoriale; i fattori di rischio comuni includono traumi, glucocorticoidi, alcolabuse, lupus eritematoso sistemico, radiazioni, pancreatite e anemia falciforme. La testa femorale è il sito più comunemente colpito delhip. Il trauma è quasi sempre unilaterale; i casi sistemici e non traumatici di osteonecrosi sono spesso bilaterali. Le prime radiografie mostrano patchysclerosis della testa femorale, mentre le radiografie tardive mostrano irregolarità, frammentazione e collasso della superficie articolare della testa femorale. MR è sensibile al 97% e specifico al 98% per l’osteonecrosi. Il segno patognomonico della” doppia linea ” visto sulle sequenze T2-pesate consiste di una linea di intensità bassa del segnale alla periferia dell’infarto con una linea interna luminosa lungo l’interfaccia con l’osso infartuato. Una lesione circoscritta a banda subcondrale con bassa intensità del segnale T1 è anchepatognomonica per l’osteonecrosi.1

Artrite settica

L’artrite settica può verificarsi in qualsiasi articolazione. Negli adulti, il ginocchio èl’articolazione più comunemente colpita con la maggior parte dei casi che si verificanoda diffusione ematogena; l’anca è meno comunemente coinvolta. Presto inil processo di malattia, le radiografie semplici sono spesso normali. Il earliestsign è tipicamente un piccolo versamento unito, seguito da spacenarrowing unito dovuto distruzione della cartilagine ed erosioni marginali. Iperemicaporta all’osteoporosi periarticolare; tuttavia, una reazione ospite scleroticapuò verificarsi se l’articolazione settica è batterica. La risonanza magnetica ha sensibilità al 100% e77 % specificità nella diagnosi di un’articolazione settica. Le sequenze di grasso-soppressedT2-weighted mostreranno un versamento articolare iperintenso e un osso subcondrale iperintenso. Post contrasto grasso-soppressa T1-weightedsequences dimostrerà ispessimento sinoviale, boneenhancement subcondrale, e un ascesso occasionale tessuto molle adiacente.2

Osteoporosi migratoria regionale (RMO)

L’RMO è definito come artralgia poliarticolare sequenziale delle articolazioni portanti il peso associata a grave migratoryosteoporosis focale. Gli uomini nella loro quinta e sesta decade di vita sono piùcomuni colpiti. La circostanza coinvolge soltanto le estremità più basse, particolarmente il ginocchio, la caviglia ed il piede, con minore coinvolgimento dei hipjoints. Questa distribuzione aiuta a differenziare l’RMO dalla transientosteoporosi dell’anca (discussa di seguito). La migrazione può verificarsi nello stesso o in un’articolazione diversa e si verifica in un momento imprevedibileintervallo dopo l’insorgenza dei sintomi. Di solito, l’articolazione più vicina all’articolazione interessata è la prossima ad essere coinvolta. L’esame clinico del paziente dimostra tenerezza generalizzata e un’articolazione calda edematosa. La pelle sovrastante è spesso influenzata da infiammatoricambiamenti e spesso si nota atrofia muscolare. Risultati di imaging di RMOare indistinguibile da osteoporosi transitoria dell’anca, exceptfor il modello migratorio. L’osteoporosi sistemica è una caratteristica accompagnatoria più recentlyrecognized che accenna ad un’eziologia di fondo andan l’approccio alla gestione di questa condizione.3,4

L’osteoporosi transitoria dell’anca (TOH)

TOH è un raro disturbo scheletrico che di solito colpisce uomini e donne di mezza età in salute durante il terzo trimestre di gravidanza o il periodo postpartum mediato.5,6 La condizione colpisce gli uomini due volte più spesso delle donne in gravidanza o dopo il parto.7TOH si presenta spontaneamente con insorgenza improvvisa di dolore al punto colpito. Il dolore è peggiore con il cuscinetto di peso e può essere disabilitante. Sintomigradualmente regrediscono entro 4-9 mesi e possono ripresentarsi.3 Sebbene molti studi abbiano cercato di determinare l’eziologia per TOH, la causa esatta rimane sconosciuta.

Le radiografie convenzionali sono spesso normali nelle prime fasi diTOH. Entro 4-8 settimane, tuttavia, i pazienti sviluppano demineralizzazione ossea variabile e spessoprofonda della testa e del collo femorale, a volte estendendosi nell’acetabolo. C’è una perdita di thesubchondral l’osso all’interno della testa femorale che può progredire a completeabsence dell’architettura ossea, conosciuta come “aspetto fantasma della testa thefemoral.”8 Versamenti articolari si sviluppano nella maggior parte dei casi, ma lo spazio articolare rimane intatto; non sono evidenti erosioni subcondrali.3la scintigrafia scheletrica mostra un aumento omogeneo dell’assorbimento nella testa e nel collo del femore su tutte e tre le fasi, prima che la demineralizzazione sia osservata sui radiografi.9

La risonanza magnetica è diventata la modalità di scelta per la diagnosi precoce di TOH, con i cambiamenti tipici osservati entro le prime48 ore dopo l’insorgenza dei sintomi.3 MR imaging showsdiffuse, edema mal definito (diminuzione del segnale su T1 e aumento signalon grasso-soppressa T2 – immagini ponderate) senza difetti superficiali focali subcondrali o articolari. L’edema si estende dalla superficie articolare della testa femorale al collo femorale, può coinvolgere la regione intertrocanterica e l’acetabolo e può risparmiare la regione subcondrale della testa femorale.10 Immagini migliorate di contrasto soppresse dal grasso mostranomiglioramento anormale con una distribuzione simile. Un versamento articolare forse presente.

Il miglioramento clinico si verifica per diverse settimane o mesi senzaqualsiasi trattamento specifico. L’aspetto radiografico ritorna gradualmentenormale, di solito in ritardo rispetto al miglioramento clinico da 4 a 8 settimane. MRimaging e skeletalscintigraphy entrambi mostrano la risoluzione completa withinseveral settimane, ma possono richiedere fino a 11 mesi. 8,10

Diagnosi

osteoporosi Transitoria dell’anca (TOH)

Sommario

osteoporosi Transitoria dell’anca (TOH) è benigno self-limitingcondition che può essere differenziata da altre eziologie di un painfulhip (frattura dell’anca, osteonecrosi, fossa biologica comune, etc.) sulla base dei risultati radiologici e clinici. La prova radiografica di focaldemineralization è la singola scoperta più importante e può becomeevident entro 4-8 settimane dell’inizio di sintomo. La risonanza magnetica mostra spessocambiamenti caratteristici entro 48 ore dalla presentazione iniziale dei sintomie aiuta a escludere altre eziologie dell’edema del midollo osseo. Il trattamento di TOH è tipicamente di supporto con risoluzione entro diversi mesi di settimane.

  1. Sakamoto Y, Yamamoto T, Motomura G, et al. Osteonecrosi della testa del femore che si estende nel collo del femore. Skeletal Radiol 2013; 42 (3)
  2. Karchevsky M, Schweitzer ME, Morrison WB, et al: Risultati MRI di artrite settica e osteomielite associata negli adulti. Am J Roentgenol 2004; 182(1)
  3. Korompilias AV, Karantanas AH, Lykissas MG, et al. Osteoporosi transitoria. J Am Acad Orthop Surg 2008;16: 480-489.
  4. Cahir J, Toms P. Osteoporosi migratoria regionale. Eur J del Radiol 2008;67(1):2-10.
  5. Curtiss PH Jr, Kincaid NOI. Demineralizzazione transitoria dell’anca in gravidanza: una relazione di tre casi. J Bone Joint Surg Am 1959; 41: 1327-1333.
  6. Rosen RA. Demineralizzazione transitoria della testa femorale. Radiologia 1970; 94(3):509-12.
  7. George M, Jordan M, et al. Osteoporosi transitoria della gravidanza. Lesioni, Int. J. Cura ferito. 2012; 43:1237-1241.per maggiori informazioni: Imaging RM del modello di edema del midollo osseo: osteoporosi transitoria, sindrome da edema transitorio del midollo osseo o osteonecrosi. Radiographics 1993; 13: 1001-1011.
  8. Gaucher A, Colomb JN, Naoun A, et al. Il valore diagnostico dell’imaging osseo 99m Tc-difosfonato nell’osteoporosi transitoria dell’anca. J Reumatol 1979; 6 (5): 574-583.
  9. Malizos KN, Zibis AH, Dailiana Z, et al. Risultati di imaging MR nell’osteoporosi transitoria dell’anca.Eur J del Radiol 2004; 50:238 – 244.

Torna su

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *