Equilibrium Sense

Uno dei due sistemi sensoriali propriocettivi che ci forniscono input sulle posizioni dei nostri corpi.

Il senso di equilibrio, generalmente associato all’equilibrio, fornisce feedback sulle posizioni e sui movimenti delle nostre teste e dei nostri corpi nello spazio. L’altro sistema—il senso cinestetico-ci parla dell’orientamento delle diverse parti del nostro corpo in relazione l’una con l’altra. Mentre le informazioni cinestetiche necessarie al cervello provengono dalle articolazioni e dalle fibre muscolari in tutto il corpo, i recettori per l’equilibrio si trovano nei canali semicircolari e nelle sacche vestibolari dell’orecchio interno. (Il senso di equilibrio è anche chiamato senso vestibolare e le parti rilevanti dell’orecchio interno sono talvolta chiamate sistema vestibolare o apparato).

I canali semicircolari sono tre tubi curvi simili a pretzel disposti ad angoli approssimativamente perpendicolari tra loro, con le due sacche vestibolari situate alla loro base. Sia i canali che le sacche contengono cellule ciliate fluide e minuscole, che fungono da recettori. Quando la testa di una persona si muove, il fluido disturba le cellule ciliate, che stimolano un ramo del nervo uditivo, segnalando al cervello di apportare modifiche agli occhi e al corpo. Un movimento in un dato angolo avrà il suo effetto primario su uno dei tre canali. L’iperstimolazione da movimenti estremi produrrà vertigini e nausea. Il nostro senso della posizione del corpo quando siamo a riposo è fornito dalle sacche vestibolari, che contengono piccoli cristalli chiamati otoliti (letteralmente, “pietre dell’orecchio”) che esercitano pressione sulle cellule ciliate. Nella loro posizione normale, gli otoliti informano il nostro cervello che siamo in piedi o seduti in posizione verticale. Quando la testa è inclinata, la posizione degli otoliti cambia e il segnale inviato al cervello cambia di conseguenza. Le connessioni neurali del sistema vestibolare portano al cervelletto, ai muscoli oculari e a una parte del sistema nervoso autonomo coinvolto nella digestione (che rappresenta il legame tra vertigini e nausea).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *