Hot Springs (Garland County)

Latitude and Longitude: 34º30’13″N 093º03’18″W
Elevation: 632 feet
Area: 35.016 square miles (2010 Census)
Population: 35,193 (2010 Census)
Incorporation Date: January 10, 1851

Historical Population as per the U.S. Census:

1,276

3,554

8,086

9,973

14,434

11,695

20,238

21,370

29,307

28,337

35,631

35,781

32,462

35,750

35,193

Le sorgenti termali si trovano lungo il fiume Ouachita nella divisione centrale dei Monti Ouachita. È la più grande città delle montagne Ouachita ed è stato un centro turistico sin dalla sua fondazione all’inizio del XIX secolo, ma è anche conosciuto come un luogo storico di gioco d’azzardo illegale, attività mafiosa e corruzione politica. Il presidente Bill Clinton, nato a Hope (contea di Hempstead), è cresciuto a Hot Springs, e la città ha attratto e prodotto molti politici degni di nota, artisti e scrittori nel corso degli anni, tra cui Mary Lewis e Marjorie Florence Lawrence. Il quotidiano the Sentinel-Record, in un’incarnazione o nell’altra, circola nelle sorgenti calde sin dal suo inizio nel 1874.

Esplorazione pre-europea attraverso l’esplorazione e l’insediamento europeo
L’area intorno a Hot Springs fu occupata dai nativi americani fino al 1600 d. C. circa; i più recenti abitanti nativi della zona erano probabilmente legati agli storici indiani Caddo. La leggenda locale parla delle sorgenti termali come di un terreno neutrale in cui varie tribù, anche quelle in guerra tra loro, potrebbero coesistere in pace, almeno temporaneamente, ma queste leggende sono senza dubbio abbellimenti successivi concepiti come parte di un’economia turistica emergente. Tuttavia, ci sono prove per l’estrazione precoce della zona novaculite, che è stata utilizzata per vari strumenti e punte di lancia. Gli esploratori spagnoli della spedizione di Hernando de Soto potrebbero essere passati attraverso quella che ora è Garland County, ma non ci sono prove che de Soto stesso abbia visitato le sorgenti calde.

Louisiana Purchase through Early Statehood
La spedizione Hunter-Dunbar sul fiume Ouachita nel 1804 includeva uno studio di quattro settimane delle sorgenti calde, anche se gli esploratori non furono in grado di scoprire la fonte d’acqua delle sorgenti. Il primo colono bianco permanente fu probabilmente John Perciful nel 1809. Il sito attirò presto visitatori regolari durante i mesi primaverili ed estivi, poiché la gente cercava i reputati effetti benefici delle sorgenti termali e, nel 1825, aprì la prima struttura che poteva essere considerata un hotel. All’inizio del 1830, le sorgenti si stavano rivelando una grande attrazione e, nel 1832, il Congresso riservò l’area ora conosciuta come Hot Springs National Park per uso federale, esentandola dall’insediamento. Quando la città di Hot Springs incorporato nel 1851, era sede di due file di alberghi, insieme con i bagni e le solite attività commerciali concomitanti, e la città ha attirato non solo in cerca di svago, ma anche numerosi invalidi nella speranza di trovare sollievo nelle acque termali della zona.

Nel 1860, il numero di schiavi nella contea di Hot Spring era 613, poco più del dieci per cento della popolazione totale di 5.635. Molti schiavi erano impiegati negli alberghi di Hot Springs, e anche un hotel pubblicizzava che i suoi bagni caldi erano disponibili per “negri invalidi”, che sarebbero stati poi rispediti ai loro proprietari dopo il trattamento.

Guerra civile attraverso la ricostruzione
Nel 1862, quando il governatore Henry Massie Rector temeva che Little Rock (contea di Pulaski) potesse essere catturata dalle truppe dell’Unione, trasferì i registri dello stato a Hot Springs. Dal 6 maggio al luglio dello stesso anno, Hot Springs servito come capitale dello stato. Il governo dello stato confederato tornò quindi a Little Rock, trasferendosi a Washington (contea di Hempstead) l’anno successivo quando le truppe dell’Unione finalmente avanzarono e catturarono Little Rock. Hot Springs non fu mai occupata dalle truppe dell’Unione e in gran parte sfuggito alla violenza della guerra, tranne che per due schermaglie minori che si sono verificati il 4 febbraio 1864.

Anche se quella che allora era la riserva di Hot Springs era protetta dagli insediamenti nel 1830, l’insediamento e la costruzione si verificarono comunque vicino alle sorgenti. Sia prima che dopo la guerra civile, tre ricorrenti hanno utilizzato vari mezzi legali per stabilire la proprietà della proprietà. La situazione complicata comprendeva atti del Congresso nel 1870 e nel 1877, così come un caso che fu finalmente deciso dalla Corte Suprema degli Stati Uniti nel 1876. Benjamin F. Kelley fu nominato dal Congresso nel 1877 come primo sovrintendente della riserva.

Kelly ha avviato una serie di progetti di ingegneria, consentendo ai proprietari privati di convertire i bagni del centro precedentemente fatiscenti in una fila di edifici attraenti costruiti in stile vittoriano; questo, combinato con la città che riceve un collegamento ferroviario da quella che alla fine sarebbe diventata la Rock Island Railroad nel 1875, trasformò Hot Springs in una spa cosmopolita che avrebbe attirato visitatori da tutta la nazione. Anche il lussuoso Arlington Hotel fu completato nel 1875 ed era, al momento del suo completamento, il più grande hotel dello stato. Fu costruito dall’uomo d’affari Samuel W. Fordyce e altri che investirono pesantemente nelle sorgenti calde.

Post Ricostruzione attraverso la Gilded Age
Non solo gli afroamericani hanno accesso all’occupazione nelle sorgenti termali, ma hanno anche accesso allo stesso tipo di strutture balneari che hanno attirato ricchi bianchi nella zona. Nel 1878, il governo federale stabilì un semplice edificio a telaio su quella che era popolarmente conosciuta come la sorgente “mud hole” per servire i poveri, che potevano fare il bagno gratuitamente. Inizialmente, il sito, noto come lo stabilimento balneare gratuito del governo, era aperto a tutti indipendentemente dal sesso o dalla razza. Un nuovo edificio in mattoni fu eretto nel 1891, ma fu rimodellato nel 1898 per provvedere alla segregazione razziale e di genere, anche se tutti avevano ancora uguale accesso. Fino a quando gli stabilimenti balneari non furono desegregati nel 1965, operavano un certo numero di stabilimenti balneari dedicati a una clientela nera.

Nel 1886, la franchigia di baseball Chicago White Stockings iniziò l’allenamento primaverile a Hot Springs. Altre squadre presto seguito l’esempio, e la città ha continuato a servire come un importante sito di formazione primavera fino al 1920, quando le franchigie si erano trasferiti in luoghi con climi più caldi in inverno come Florida e Arizona.

Nel 1887, l’Army and Navy Hospital, il primo ospedale generale combinato che curava i pazienti dell’esercito americano e della Marina degli Stati Uniti, aprì nel centro di Hot Springs. E ‘ stato il primo ospedale del suo genere nella nazione e specializzata in artrite e altri disturbi che sono stati frequentemente trattati con bagni terapeutici. Una delle attrazioni turistiche più popolari di Hot Springs, Happy Hollow, iniziò nel 1888 come studio specializzato in fotografie umoristiche. Lo studio è rimasto in funzione fino al 1940. La più antica struttura superstite in quello che è diventato noto come Bathhouse Row è lo stabilimento balneare Hale, che risale al 1892-93; gli altri sono costruzioni del primo Novecento.

The Hot Springs Normal and Industrial Institute, noto anche come Mebane Academy, è stato istituito nel 1890 e durò fino al 1920, fornendo istruzione per gli afroamericani.

Nel 1899 scoppiò uno scontro a fuoco tra il Dipartimento di polizia di Hot Springs e l’ufficio dello sceriffo della contea di Garland su cui l’agenzia di polizia avrebbe tratto profitto dal gioco d’azzardo illegale dilagante in città.

La fattoria di struzzo di Thomas Cockburn era una destinazione popolare quando aprì nel 1900 e continuò a funzionare fino al 1953.

Inizio del XX secolo
Le corse di cavalli purosangue iniziarono a Hot Springs con la costruzione di Essex Park nel 1904, anche se le corse di cavalli meno formali si erano spesso verificate nel diciannovesimo secolo. L’anno successivo, Oaklawn Park (ora Oaklawn Racing Casinò Ricorrere) aperto, ed è stato presto l’unico luogo di corsa in città. Tuttavia, una legge statale che proibiva le scommesse sulle corse di cavalli fu approvata nel 1907, e il parco chiuse, anche se fu usato per altri scopi, tra cui una fiera dello Stato dell’Arkansas. La pista ha riaperto e chiuso un certo numero di volte nei prossimi anni.

L’inizio del XX secolo fu un periodo di grande costruzione e distruzione nella storia delle sorgenti termali. Le istituzioni legate alla salute hanno continuato a prosperare. Lo stabilimento balneare di cristallo aperto nel 1904 per l’uso da parte degli afroamericani, e vari proprietari hanno lottato finanziariamente per tenerlo aperto durante gli anni che seguirono. L’Ospedale Levi è stato fondato nel 1914 e continua ad operare oggi, offrendo terapia mentale e fisica compresa la terapia riabilitativa nelle sorgenti termali del parco nazionale locale. Tuttavia, anche la comunità ha subito una serie di battute d’arresto. Un incendio nel 1905 uccise ben venticinque persone e distrusse quasi 400 edifici. Un altro nel 1913 distrusse una parte significativa del distretto turistico della città, incluso il Crystal Bathhouse.

Il 26 dicembre 1910, Oscar Chitwood fu assassinato al Garland County Courthouse. I vice sceriffi che lo avevano in custodia hanno affermato che, mentre stavano trasferendo Chitwood, una folla lo ha attaccato e ucciso, ma la loro storia è rapidamente crollata. Deputati John Rutherford e Ben Murray sono stati messi sotto processo per aver ucciso Chitwood, ma nonostante le prove significative della loro colpevolezza, sono stati assolti. 19 Giugno 1913, Will Norman, un afroamericano, fu linciato dopo aver attaccato la figlia quattordicenne del suo datore di lavoro, il giudice C. Floyd Huff. Secondo l’account del giornale, circa 5.000 persone si sono rivelate a guardare o partecipare al linciaggio. Anche se la popolazione nera della città è sceso al momento del censimento successivo, forse in risposta al linciaggio, da 1930 si era ripresa e comprendeva una classe media consolidata. Il linciaggio di Gilbert Harris nel 1922 è considerato l’ultimo linciaggio ad aver avuto luogo nella zona.

Leo McLaughlin è stato eletto sindaco nel 1926 e ha mantenuto la promessa della campagna di gestire Hot Springs come una città “aperta”, in cui il gioco d’azzardo era permesso dalle autorità locali. Illegale gioco d’azzardo era stato a lungo un punto fermo della vita nelle sorgenti calde, ma l’amministrazione McLaughlin portato questo ad un nuovo livello. McLaughlin ha anche supervisionato una vasta macchina politica a Hot Springs che impiegava la frode elettorale dilagante al fine di fornire supporto ai candidati favoriti. Durante il suo regno ventennale, la città divenne un rifugio per numerose figure malavitose, tra cui Owen Vincent “Owney” Madden e Charles “Lucky” Luciano. Anche Al Capone era un assiduo frequentatore della città. Il Southern Club era uno dei luoghi di ritrovo preferiti per molti di questi gangster. Le autorità locali rapporto avuto con queste figure mob di tanto in tanto messo in contrasto con il governo statale e federale. La scrittrice Shirley Abbott ha scritto tre memorie che riguardano la crescita in questo periodo della storia di Hot Springs, inclusa la figlia del Bookmaker.

Nel 1928, l’Orfanotrofio Interstatale fu costruito con donazioni di fondi e lavoro volontario. È stato sostenuto attraverso sforzi filantropici e oggi continua ad aiutare i giovani svantaggiati come Centro per bambini Ouachita.

Nel 1929, Arkansas Power and Light (AP & L) sotto la guida di Harvey Couch, che aveva precedentemente costruito la diga di Remmel lungo il fiume Ouachita nella contea di Hot Spring per generare elettricità, iniziò la costruzione della Carpenter Dam. Il progetto fu completato due anni dopo e si rivelò immediatamente un vantaggio per l’economia locale. Carpenter Dam impugna il lago Hamilton di 7.200 acri lungo le porzioni meridionali e sud-occidentali della città. Numerose imprese turistiche e insediamenti abitativi sono emersi lungo le rive del lago Hamilton.

Marquette Hotel e Park Hotel sono stati entrambi aperti nel 1930 e goduto di popolarità nel 1930 e 1940; sono entrambi ora elencati nel Registro nazionale dei luoghi storici. Il Klein Center (ora noto come Green Elf Court) è stato costruito alla fine del 1930 ed è anche elencato nel Registro nazionale.

L’arresto di Joseph George Strecker, proprietario di un ristorante, a Hot Springs per presunta appartenenza al Partito Comunista ha portato al caso della Corte Suprema degli Stati Uniti di Kessler contro Strecker, in cui il governo federale ha cercato di giustificare la deportazione di Strecker. Questo non è stato l’unico caso degno di nota della Corte Suprema a venire fuori da Hot Springs. Molti afro-americani più ricchi viaggiato a Hot Springs per le vacanze durante i giorni di segregazione. Il caso della Corte Suprema degli Stati Uniti di Mitchell contro gli Stati Uniti (1941) fu, infatti, precipitato dall’unico afroamericano negli Stati Uniti. Congresso al momento, Rappresentante Arthur Wergs Mitchell dell’Illinois, che era in viaggio a Hot Springs per le vacanze e costretto fuori di alloggi di prima classe dopo il suo treno attraversato in Arkansas. In città, c’era una” Black Broadway ” lungo Malvern Avenue dove suonavano molti musicisti famosi.

La seconda guerra mondiale durante l’era Faubus
Le sorgenti termali hanno sperimentato un certo sviluppo industriale durante gli anni della seconda guerra mondiale. Bill Seiz, un promotore di Hot Springs e leader aziendale, è stato in grado di garantire dal governo federale un impianto di alluminio tra Hot Springs e Malvern (Hot Spring County). Riuscì anche ad attirare una fabbrica di scarpe e contribuì a creare il parco industriale della città.

Dopo la seconda guerra mondiale, diversi veterani si organizzarono per sfidare la leadership politica della McLaughlin machine in quella che divenne nota come GI Revolt, un movimento di riforma che ebbe un impatto in diverse contee dell’Arkansas. Nelle elezioni del 1946, solo riformatore Sid McMath è stato in grado di vincere una campagna primaria a Hot Springs-quello di procuratore. Tuttavia, i riformatori furono in grado di scoprire prove di massicce frodi elettorali e, come indipendenti, spazzarono le elezioni autunnali nella contea di Garland, con Earl Thornton Ricks che sostituì McLaughlin come sindaco.

Lo Zoo IQ è stato aperto nel 1955 per mostrare le realizzazioni che gli psicologi Keller e Marian Breland hanno realizzato nell’addestramento degli animali. Rimase una destinazione popolare fino alla sua chiusura nel 1990.Il concorso Miss Arkansas si è svolto regolarmente a Hot Springs a partire dal 1958; il concorso 2016 è stato l’ultimo in città.

Nel 1960, l’ospedale dell’Esercito-Marina fu consegnato allo stato, diventando il Centro di riabilitazione di Hot Springs, ora gestito dall’Arkansas Rehabilitation Services. In seguito è stato ri-designato l’Arkansas Career Training Institute prima di essere previsto per la chiusura in 2019.

Era moderna
Illegale gioco d’azzardo continuato a Hot Springs anche dopo la cacciata della macchina politica McLaughlin. Così noto era la reputazione della città che la chiusura di gioco d’azzardo a Hot Springs è diventato un problema importante nella corsa governatoriale 1962, e l’esplosione di una bomba nel Vapors casino nel gennaio 1963 ha reso il problema della criminalità organizzata in città una preoccupazione diffusa. Poco dopo che Winthrop Rockefeller è entrato in carica come governatore nel 1967, ha ordinato alla polizia dello Stato dell’Arkansas di reprimere il gioco d’azzardo nella città termale. La polizia di Stato è stata in grado di porre fine al gioco d’azzardo illegale a Hot Springs, anche se li ha portati in conflitto con i broker di potere locali e persino le forze dell’ordine. Il noto proprietario di Hot Springs bordello Maxine Temple Jones, in prigione al momento, rivelato una grande quantità di informazioni sul gioco d’azzardo illegale in cambio di un perdono completo.

Fondato nel 1969 e attivo per due anni, il Consiglio per la Liberazione del nero (CLOB) era un’organizzazione attivista che usava proteste pacifiche per parlare contro le pratiche di assunzione sleali e i bassi salari.

Nonostante la chiusura degli stabilimenti di gioco della città, così come le casseforme degli stabilimenti balneari del centro dal 1960 al 1980, Hot Springs ha continuato a crescere, soprattutto perché trasformato in una destinazione per i pensionati provenienti da tutto il paese. La costruzione di un nuovo centro congressi ha reso la città attraente per i tour di intrattenimento nazionali. Quapaw Istituto Tecnico è stato istituito nel 1969, e, nel 1973, Garland County Community College è stato creato; trent’anni dopo, questi sono stati fusi in National Park Community College (NPCC), che è stato rinominato National Park College (NPC) nel 2015. Nel 1985, National Park Medical Center è stato costruito per sostituire il vecchio Ouachita Memorial Hospital. La città è anche servita dal 309-bed St. Mercy Health Center di Giuseppe. L’espansione del ventunesimo secolo delle sorgenti calde è stata in direzione del lago Hamilton.

Unico liceo residenziale pubblico dello stato aperto nel 1993. L “Arkansas School for Mathematics, Scienze e le Arti per juniores e anziani servizi dello stato, oltre ad offrire corsi video interattivi su Internet attraverso l” Ufficio di formazione a distanza.

Hot Springs ha attirato l’attenzione internazionale quando, nel 2007, la maggior parte dei membri del Monastero di Nostra Signora della Carità e Rifugio, noto anche come la Casa del Buon Pastore, che è stata fondata nel 1908, sono stati scomunicati dalla Chiesa cattolica romana per eresia.

Il 27 febbraio 2014, il Majestic Hotel, un importante punto di riferimento del centro, ha preso fuoco. L’hotel è stato aperto come un edificio in mattoni gialli nel 1893 e ampliato con un otto piani, aggiunta di mattoni rossi nel 1926; l’hotel ha chiuso nel 2006 e rimase vacante. La parte più antica dell’edificio è stata demolita a causa dell’incendio, mentre la sezione più recente è stata pesantemente danneggiata. Dopo essere rimasta vuota per più di due anni, la struttura è stata demolita alla fine del 2016.

Attrazioni
Oltre al parco nazionale di Hot Springs e Bathhouse Row, ci sono numerose attrazioni a Hot Springs. L’Hot Springs Music Festival si svolge in tarda primavera, mentre l’Hot Springs Documentary Film Institute ospita un festival cinematografico di dieci giorni nel mese di ottobre di ogni anno. La parata del giorno di San Patrizio più breve del mondo è iniziata nel 2004 e si svolge su Bridge Street. Oaklawn Racing Casinò Resort ospita l’annuale Arkansas Derby ogni primavera. Un parco di divertimenti chiamato Magic Springs (in seguito ampliato a Magic Springs e Crystal Falls) aperto nel 1978. A causa in parte della scarsa gestione dei finanziamenti del parco, la città ha scelto di emettere obbligazioni di reddito per compensare il deficit, portando alla decisione della Corte Suprema dell’Arkansas del 1986 City of Hot Springs v. Tom Creviston, che ha stabilito che le obbligazioni di reddito non potevano essere emesse senza il consenso degli elettori tramite elezione; questo è stato successivamente affrontato da un emendamento costituzionale

L’Hot Springs Country Club ospita il primo campo da golf dello stato. L’Arkansas Alligator Farm è stata fondata nel 1902 e rimane un’attrazione popolare. Il Mid-America Science Museum dispone di mostre scientifiche interattive e programmi orientati per i giovani. Il Museo delle cere Madame Tussaud, ospitato nell’ex Southern Club, è un’attrazione degna di nota del centro, così come il Gangster Museum of America e la sede storica restaurata della Mountain Valley Spring Water company. Garvan Woodland Gardens, un giardino botanico di 210 acri, aperto sulla riva del lago Hamilton nel 2002. Il Bar-B-Q di McClard divenne famoso a livello nazionale durante la campagna e la presidenza di Bill Clinton. La cantina di Hot Springs offre vino da tutto lo stato.

Riconosciuto quartieri storici in Hot Springs includono: Bellaire Corte nello Storico Quartiere di Central Avenue Historic District, Ouachita Avenue Historic District, Perry Plaza Court Historic District, Taylor Rosamond Motel Storico, Piacevole Street Historic District, Whittington Park Historic District, Cottage Tribunali Quartiere Storico, e Mountainaire Hotel Historic District.

Il Medical Arts Building, il Peter Dierks Joers House, il Garland County Courthouse, il Malco Theatre, il Springs Hotel, il Cove Tourist Court, Garland Tower e Humphrey’s Dairy Farm sono anche elencati nel Registro nazionale. I visitatori possono vedere Hell’s Half Acre, il Monumento confederato di Hot Springs e la sezione confederata del Cimitero di Hollywood, incubatoi per pesci o acquistare un pezzo di ceramica Dryden. Hot Springs è anche sede del Memorial Field Airport e l’Ohio Club.

Figure degne di nota
Bill Clinton ha vissuto a Hot Springs come un bambino, e la sua casa d’infanzia è elencato sul Registro nazionale dei luoghi storici. Durante il suo periodo in panchina, il giudice federale Garnett Thomas Eisele ha lavorato per i diritti civili e la riforma carceraria. Pionieristico aviatore Raynal Cawthorne Bolling è nato a Hot Springs.

I residenti hanno anche incluso: guru della finanza Don Rice; filantropo John Lee Webb; psicologo Mamie Clark; pescatore Carl Cordell; politici Quincy Hurst e Hiram Whittington; attori Alan Ladd e Billy Bob Thornton; cantante di musica country Patsy Montana; gli scrittori Roy Reed e William Whitworth; gli attivisti John Riggs e Alfred Smith; il giudice Timothy C. Evans; l’illusionista Maxwell Blade; la pittrice Inez Whitfield; l’architetto Irven McDaniel; e l’allenatore olimpico Elliott van Zandt.

John Campbell Greenway era noto per i suoi sviluppi nell’industria mineraria e prestò servizio anche nella guerra ispano-americana.

Ruth Coker Burks ha fornito supporto per gli uomini che muoiono di AIDS durante l’epidemia di AIDS. Dalla metà degli anni 1980 fino alla metà degli anni 1990, Burk ha curato più di 1.000 malati di AIDS e ha effettuato una stima di quarantatré sepolture.

Per ulteriori informazioni:
Abbott, Shirley. La figlia del bookmaker: un ricordo non legato. New York: Ticknor and Fields, 1991.

Allbritton, Orval E. Visitatori pericolosi: L’era senza legge. Hot Springs, AR: Garland County Historical Society, 2008.

– – -. Hot Spring Gunsmoke. Hot Springs, AR: Garland County Historical Society, 2006.

– – -. Leo e Verne: Il periodo di massimo splendore della Spa. Hot Springs, AR: Garland County Historical Society, 2003.

Antonio, Isabel, ed. Garland County, Arkansas: la nostra storia e il patrimonio. Sorgenti calde, AR: Garland County Historical Society, 2009.

Bates, Regina A. “‘Our Long Lost Patrimony’: The Belding Family’s Battle for the Spa, 1849-1887.”Tesi di laurea, Arkansas Tech University, 2014.

Blaeuer, Mark. Non sono venuti qui tutti gli indiani? Separare la realtà dalla finzione al Parco nazionale di Hot Springs. Fort Washington, PA: Eastern National, 2007.

Bowen, Elliott. “Prima di Tuskegee: Salute pubblica e malattie veneree a Hot Springs, Arkansas.”Southern Spaces, 31 ottobre 2017. https://southernspaces.org/2017/tuskegee-public-health-and-venereal-disease-hot-springs-arkansas (accesso 25 febbraio 2021).

– – -. Alla ricerca della salute sessuale: diagnosi e trattamento della sifilide a Hot Springs, Arkansas, 1890-1940. Baltimora, MD: Johns Hopkins University Press, 2020.

– – -. “Mecca of the American Syphilitic: Doctors, Patients, and Disease Identity in Hot Springs, Arkansas, 1890-1940.”PhD diss., Università Statale di New York a Binghamton, 2013.

Marrone, Dee. La Spa americana. Little Rock: Rose Publishing Company, 1982.

Hanley, Ray. Sorgenti termali: passato e presente. Fayetteville: Università di Arkansas Press, 2014.

– – -. Un posto a parte: Una storia fotografica di sorgenti termali. Fayetteville: University of Arkansas Press, 2010.

Collina, David. I vapori: una famiglia del Sud, la mafia di New York e l’ascesa e la caduta di Hot Springs, la capitale dimenticata dell’America del vizio. New York: Farrar, Straus e Giroux, 2020.

Hot Springs, Arkansas. http://www.hotsprings.org/ (accesso 25 febbraio 2021).

Jones, Ruth Irene. “Sorgenti calde: luogo di irrigazione Ante-Bellum.”Arkansas Historical Quarterly 14 (Primavera 1955): 3-31.

Leigh, Philip. La città del diavolo: sorgenti termali durante l’era Gangster. Columbia, SC: Shotwell Publishing, 2018.

Norsworthy, Stanley Frank. “Hot Springs, Arkansas: un’analisi geografica dell’area di servizio del resort della Spa.”PhD diss., Università della California, Los Angeles, 1970.

Raines, Robert. Sorgenti termali: Da Capone a Costello. Charleston, SC: Arcadia Publishing, 2013.

Il record. Hot Springs, AR: Garland County Historical Society (1960–).

Shugart, Sharon. Le sorgenti calde dell’Arkansas nel corso degli anni. Hot Springs, AR: Eastern National Parks and Monuments Association, 1996.

Staff della CALS Encyclopedia of Arkansas

Ultimo aggiornamento: 25/02/2021

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *