Il co-fondatore di Smosh Anthony Padilla condivide il motivo per cui è partito” Evil And Shady ” Defy Media Dopo un arresto improvviso

Il co-fondatore di Smosh Anthony Padilla ha lasciato il marchio di

Ma ora, Padilla — che successivamente ha lanciato il suo canale YouTube in collaborazione con Studio71 — sta finalmente condividendo le sue frustrazioni di lunga data con Defy, che spiega di aver precedentemente tenuto nascosto per proteggere i suoi amici che ancora lavoravano in azienda. In un post su Instagram, Padilla ha definito Defy ” malvagio e ombroso” e ha detto che la sua cattiva volontà nei confronti di Defy è stata l’unica ragione per cui ha lasciato Smosh.

Nel 2011, Padilla e Smosh co-fondatore Ian Hecox venduto il loro Smosh YouTube venture a quello che sarebbe diventato Defy Media per azione in azienda — il che significa che Padilla e Hecox sarebbe solo incassare se Defy dovesse andare pubblico. Mentre Padilla ha ricevuto uno stipendio a Defy, dice che rappresentava solo una frazione dei milioni di dollari che Smosh stava generando per Defy. “Avrei dovuto davvero prendere il mio tempo per capire cosa significasse davvero vendere e quali azioni significassero davvero”, dice Padilla, che si incolpa per il cattivo affare. “Ma vivi e impari, e vai in terapia.”

Durante i suoi ultimi mesi a Defy

prima della sua partenza, Padilla dice che la compagnia ha assunto nuovi membri del cast e improvvisamente ha iniziato e interrotto diversi spettacoli senza consultarlo — il che “fa un po’ male.”Dice anche che Defy ha costretto Smosh a lanciare una campagna Indiegogo che ha sollevato verso l’alto di $250,000 per un gioco mobile che non era nemmeno stato concepito e si sentiva come una palese presa di denaro.

Inoltre, dopo la partenza, Padilla dice che la società ha cercato di prendere la sua pagina personale di Twitter — e ha sussunto con successo la sua pagina personale di Facebook — oltre a impedirgli di unirsi a SAG. Ha anche contestato la decisione della società di ignorare le accuse di molestie sessuali di Andy Signore fino a quando la storia non ha ottenuto il riconoscimento della stampa mainstream. ” E per coronare il tutto, oggi hanno annunciato che stanno chiudendo senza dare alcun tipo di testa a nessuno”, ha concluso Padilla, ” e mettendo in gioco i mezzi di sussistenza di così tante persone.”

Sulla scia della chiusura, Hecox ha detto che Smosh aveva visto cifre record di spettatori di ritardo, e ha promesso che il marchio commedia avrebbe trovato una nuova casa altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *