il Trattamento Sperimentale ha il Potenziale per Risolvere gli Effetti di Cicatrici Renali

i Ricercatori della Monash University stanno attualmente sviluppando una terapia, che coinvolge un farmaco chiamato serelaxin, per ridurre cicatrici renali in un determinato paziente. Una volta ridotte le cicatrici, introducono le cellule staminali al paziente e queste cellule staminali aiutano il rene ferito a ripararsi. Tale terapia potrebbe avvantaggiare i pazienti renali perché le cicatrici renali e la fibrosi renale costituiscono la base del danno alle cellule renali e delle malattie renali. La cicatrizzazione e la fibrosi del rene alterano la struttura normale del rene e causano la malattia renale cronica (CKD) e la perdita di funzione renale.

Ci sono molte cause di danno alle cellule renali, tra cui lesioni fisiche, infezioni, gonfiore, mancanza di circolazione del sangue al rene e reazioni allergiche o immunitarie anormali. Nelle fasi successive della malattia renale, il collagene e le cellule extra si accumulano, causando cicatrici renali e fibrosi oltre alla graduale perdita delle funzioni renali.

Il danno da un’istanza di cicatrici renali non può attualmente essere invertito, rendendo ancora più importante prevenire ulteriori casi di cicatrici. Il trattamento precoce ed efficace è essenziale. Nel tentativo di invertire il danno causato da casi di cicatrici renali, la ricerca sulla rigenerazione del tessuto renale è anche cruciale. Mentre i ricercatori della Monash University sottolineano che la terapia che stanno sviluppando ha meno potenziale per rigenerare il tessuto renale per i pazienti che hanno già una grande quantità di cicatrici, sono ottimisti sul suo potenziale per ridurre la necessità di dialisi e trapianto per la comunità dei pazienti renali nel suo complesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *