Jerry Lee Lewis torna alla musica: ‘Pensavo che non avrei mai più suonato’

“Non potevo crederci, non potevo crederci”, dice ora Lewis, riflettendo su quel momento. “Non ho mai sperimentato nulla di simile. Lì stavo suonando il piano con la mano destra. Pensavo che non avrei mai piu ‘ giocato.”

Popolare di Rolling Stone

Con sua moglie, Judith, seduto accanto a lui, Lewis ha trascorso due giorni, recante tracce con una band che comprendeva chitarristi Kenny Lovelace (che ha suonato con Lewis dal 1966) e James Burton, oltre a Lee Ann Womack e vangelo leggende McCrary Sorelle di backup della voce. Dopo aver scrollato di dosso i nervi, Lewis alla fine si allentò; a un certo punto, ha detto alla band circa il tempo, quando era un bambino, ha camminato attraverso uno stretto ponte 150 piedi sopra il fiume Mississippi su una sfida. Anche se la sua voce poteva essere ruvida, ci sono stati lampi del suo vecchio potere, e il suo pianoforte è rimasto sciolto, fiducioso, e inconfondibilmente l’Assassino.

“Ero scioccato, per cominciare, che eravamo anche lì”, dice Burnett. “Passò dal dire:’ Non so suonare il piano’, a sedersi, prendere la mano destra e suonare. La sua famiglia si è gonfiata. Questo è il potere dell’amore, sai?”

Lewis è acuto e ottimista al telefono un paio di settimane dopo la sessione. Egli risponde ai complimenti con, “Grazie, Assassino,” e mostra lampi della sua vecchia sfrontatezza: Parlando del periodo in cui ha smesso di avere colpi, dice, “Ho pensato che avrei semplicemente inchinarmi, togliermi di mezzo, fare spazio a qualcun altro.”

Ma Lewis non si trattiene descrivendo il dolore dell’anno scorso. ” Non ho mai sperimentato nulla di simile”, dice del suo ictus. “E’ stato molto impegnativo, ed è stata un’esperienza molto emozionante. Non sapevo cosa stesse succedendo. Mi sono svegliato in ospedale.”Non poteva fare a meno di pensare alla morte. “E ho appena fatto qualche preghiera pesante, e ho cercato di tornare sulla strada giusta.”

Lewis si sente molto meglio ora. ” In realtà, la sua salute è migliore ora di quanto non sia stato negli ultimi cinque o sei anni”, dice Judith. Lewis non ha più bisogno di ossigeno aggiuntivo, come ha fatto per tre anni. Non prende alcun farmaco antidolorifico, solo l’occasionale Advil o Tylenol. Lo stress della registrazione del fine settimana a Nashville ha dato a Lewis un forte mal di testa, dice Judith, che ha preso un pedaggio: “Le sue emozioni sono 100 volte la persona media, quello che sente, perché è un genio”, dice. “E intensifica le sue emozioni.”

Dopo il suo ritorno di successo in studio, Lewis ha un nuovo obiettivo nella sua mente. Vuole essere inserito nella Country Music Hall of Fame, che di solito annuncia i suoi indotti a marzo. A partire dal suo album del 1969 Another Place, Another Time, Lewis ha segnato quasi due dozzine di Top 10 country hits, tra cui “What Made Milwaukee Famous (Has Made a Loser Out of Me).”Quattro di questi successi sono andati al numero uno, e ha posizionato in alto su Rolling Stone 100 più grandi cantanti Country di tutti i tempi. Tuttavia, deve ancora essere inserito nella Country Music Hall of Fame. ” Mi piacerebbe che accadesse”, dice Lewis. “Non conosco alcun motivo per cui no. Non potresti essere più country di me.”

Per quanto riguarda Lewis, ” Penso di essere sempre stato un artista country”, dice. “‘Whole Lotta Shakin ‘Goin’ On ‘ era il numero uno nel paese. Cosi ‘ erano le Grandi Palle di Fuoco.'”

YouTube Poster

Uno dei motivi per cui Lewis non è già nella Hall of Fame potrebbe essere la sua riluttanza a giocare secondo le regole di Nashville. C’è una storia leggendaria su quando ha suonato il Grand Ole Oy nel 1973. Piuttosto che attenersi alle canzoni country, ha suonato un set infuocato dei suoi successi rock & e ha superato il suo limite di tempo. Lewis ride di quel ricordo oggi: “Sono andato avanti e mi hanno presentato e non so chi l’abbia fatto, ma sono andato avanti e ho giocato 56 minuti. Hanno continuato a cercare di farmi scendere dal palco e non ho prestato attenzione a loro.”Secondo alcuni rapporti, Lewis ha anche maledetto in onda, definendosi un” rock & rollin’, country-and-western, rhythm-and-blues-singin’ motherfucker.”Ma Lewis dubita di questo:” Avrei potuto; Ero piuttosto selvaggio ai tempi. Dubito di averlo detto, però. Non sembra da me.”(La sua squadra dice che ha detto ” madre amante.”)

In questi giorni, Lewis passa la maggior parte del suo tempo a casa con sua moglie, prendendosi la calma. “Oh, per lo più mi sdraio e mi riposo, guardo la vecchia TV e faccio il mio esercizio e le cose che devo fare”, dice. A volte, chiamerà Little Richard, uno dei pochi altri innovatori di roll rock & rimasti. ” Oh, parlo con Richard ogni tanto”, dice Lewis. “Parliamo dei vecchi tempi, dei bei tempi e di cosa sta succedendo nella nostra salute. E ‘ un mio buon amico.”

Dal momento che Lewis vive vicino a Memphis, occasionalmente passerà oltre lo studio Sun Records, dove lui, Sam Phillips, Elvis Presley, Johnny Cash, Carl Perkins e altri hanno iniziato una rivoluzione musicale che echeggia ancora oggi attraverso la cultura. ” A volte ci vado”, dice Lewis. Cosa gli passa per la mente? “Ricordi preziosi”, dice.

L’ictus di Lewis lo scorso anno lo ha costretto a cancellare un tour mondiale che includeva spettacoli importanti come il New Orleans Jazz Fest. Lewis spera di esibirsi di nuovo un giorno. ” Ci stiamo pensando”, dice. “Se si staccherà o no, non lo so.”Ma per ora, è grato di giocare di nuovo. ” Mi sembra di essere a casa”, dice.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *