John Wilkes Booth

John Wilkes Booth, (nato il 10 maggio 1838, vicino a Bel Air, Maryland, Stati Uniti-morto il 26 aprile 1865, vicino a Port Royal, Virginia), membro di una delle famiglie di attori più illustri degli Stati Uniti del 19 ° secolo e l’assassino che uccise il pres. Abraham Lincoln.

Domande principali

Per cosa è famoso John Wilkes Booth?

John Wilkes Booth faceva parte di una famiglia di celebri attori, ma è ricordato come l’assassino che ha ferito mortalmente U. S. Pres. Abraham Lincoln nel Ford Theatre di Washington, DC, il 14 aprile 1865, come parte di una più ampia cospirazione che includeva un attentato alla vita del segretario di Stato William H. Seward.

Com’era la famiglia di John Wilkes Booth?

John Wilkes Booth faceva parte di una delle famiglie di attori più illustri negli Stati Uniti del xix secolo. Suo padre, Junius Brutus Booth, un immigrato inglese, raggiunse la popolarità negli Stati Uniti secondo a quella dell’attore americano Edwin Forrest. Il fratello di Booth, Edwin, era un famoso tragediografo, ricordato come uno dei più grandi interpreti dell’Amleto di William Shakespeare.

Qual è stata l’occupazione di John Wilkes Booth?

John Wilkes Booth era un attore. Dopo un infruttuoso debutto teatrale a Baltimora, nel Maryland, nel 1856, interpretò ruoli minori a Filadelfia fino al 1859, quando entrò a far parte di una società per azioni shakespeariana a Richmond, in Virginia. Fu ampiamente acclamato in un tour del Profondo Sud nel 1860 e rimase un attore richiesto per tutta la guerra civile americana.

In cosa credeva John Wilkes Booth?

John Wilkes Booth era un vigoroso sostenitore della causa del Sud. Egli era schietto nella sua difesa della schiavitù e il suo odio per U. S. Pres. Abraham Lincoln. Era un volontario nella milizia di Richmond che impiccò l’abolizionista John Brown dopo il raid Harpers Ferry di Brown nel 1859.

Come è morto John Wilkes Booth?

John Wilkes Booth è fuggito dopo aver sparato a U. S. Pres. Abraham Lincoln. Durante la massiccia caccia all’uomo fu scoperto dalle truppe federali mentre si nascondeva nel fienile di una fattoria della Virginia. Dopo essere stato colpito, sia da un soldato o da solo, Booth è stato portato al portico fattoria, dove in seguito morì, anche se le voci persistevano che l ” uomo ucciso non era Booth.

Booth era il 9 ° dei 10 bambini nati dall’attore Junius Brutus Booth. Egli ha mostrato un eccellente potenziale teatrale nella fase iniziale, ma anche esibito un “instabilità emotiva e un egocentrismo di guida che ha reso difficile per lui ad accettare l” ascesa di suo fratello Edwin ad acclamare come il più importante attore del giorno.

Booth, Edwin; Booth, John WilkesStand, Edwin; Booth, John Wilkes
Booth, Edwin; Booth, John Wilkes

Edwin Booth (a sinistra) e John Wilkes Booth.

(A sinistra) Library of Congress, Washington, D. C. (LC-DIG-ppmsca-055810; (a destra) Library of Congress, Washington, D. C. (LC-DIG-ppmsca-19)

Dopo un infruttuoso debutto teatrale a Baltimora nel 1856, John interpretò ruoli minori a Filadelfia fino al 1859, quando entrò a far parte di una società per azioni shakespeariana a Richmond, Virginia. Fu ampiamente acclamato in un tour del Profondo Sud nel 1860 e rimase richiesto come attore per tutta la guerra civile americana, incluso il ruolo di protagonista in una produzione del Riccardo III di William Shakespeare a New York nel 1862.

John Wilkes Booth
John Wilkes Booth

John Wilkes Booth.

Copyright © 2008 di Dover Publications, Inc. Immagine elettronica © 2008 Dover Publications, Inc. Tutti i diritti riservati.

Un vigoroso sostenitore della causa del Sud, Booth era schietto nella sua difesa della schiavitù e il suo odio per Lincoln. Era un volontario nella milizia di Richmond che impiccò l’abolizionista John Brown nel 1859. Entro l’autunno del 1864 Booth aveva iniziato a pianificare un rapimento sensazionale del presidente Lincoln. Ha reclutato diversi coconspirators, e per tutto l’inverno del 1864-65 il gruppo si riunì frequentemente a Washington, D. C., dove hanno tracciato una serie di piani di rapimento alternativi. Dopo diversi tentativi falliti, Booth decise di distruggere il presidente e i suoi ufficiali, indipendentemente dal costo.

Ottieni un abbonamento Britannica Premium e accedi a contenuti esclusivi. Iscriviti ora

La mattina del 14 aprile 1865, Booth apprese che il presidente doveva assistere ad una rappresentazione serale della commedia Our American Cousin al Ford Theatre nella capitale. Booth riunì in fretta la sua band e assegnò a ciascun membro il suo compito, incluso l’omicidio del segretario di Stato William Seward. Lui stesso avrebbe ucciso Lincoln. Circa 6: 00 pm Booth è entrato nel teatro deserto, dove ha manomesso la porta esterna della scatola presidenziale in modo che potesse essere bloccata dall’interno. Tornò durante il terzo atto del gioco per trovare Lincoln ei suoi ospiti essenzialmente incustoditi.

Entrando nella scatola, Booth ha disegnato un .44-calibro derringer e sparato Lincoln attraverso la parte posteriore della testa. Si scontrò brevemente con l’ufficiale dell’Unione, il maggiore Henry Rathbone (che, insieme alla sua fidanzata, era nella scatola come ospite dei Lincoln), si gettò sulla balaustra e saltò fuori da essa, gridando: “Sic semper tyrannis!”(il motto dello stato della Virginia, che significa ” Così sempre ai tiranni!”) o ” Il Sud è vendicato!”o entrambi. Atterrò pesantemente sul palco, rompendo un osso della gamba sinistra – anche se alcuni credono che questo infortunio non si è verificato fino a tardi-ed è stato in grado di fare la sua fuga al vicolo e il suo cavallo. L’attentato alla vita di Seward fallì, ma Lincoln morì poco dopo le 7: 00 del mattino seguente.

assassinio di Abraham Lincoln
assassinio di Abraham Lincoln

L’assassinio di U. S. Pres. Abraham Lincoln di John Wilkes Booth, 14 aprile 1865, litografia di Currier & Ives.

Library of Congress, Washington, DC (file digitale non. 3b49830u)

assassinio di Abramo Lincoln
assassinio di Abramo Lincoln

L’Assassinio del Presidente Lincoln al ford’s Theatre—Dopo l’Atto, l’incisione del legno da Harper’s Weekly, del 29 aprile 1865.

Biblioteca del Congresso, Washington, D. C.

Dopo aver incontrato un altro dei cospiratori, David Herold, Booth fuggì attraverso il Maryland, fermandosi a farsi curare la gamba da Samuel A. Mudd, un medico del Maryland che in seguito sarebbe stato condannato per cospirazione. Seguì una massiccia caccia all’uomo, alimentata da una ricompensa di $100.000. Booth e Herold si nascosero per giorni in un boschetto di alberi vicino alla palude di Zekiah nel Maryland. Il 26 aprile, le truppe federali arrivarono in una fattoria in Virginia, appena a sud del fiume Rappahannock, dove Booth si nascondeva in un fienile di tabacco. Herold si arrese prima che il fienile fosse dato alle fiamme, ma Booth rifiutò di arrendersi. Dopo essere stato colpito, sia da un soldato o da solo, Booth è stato portato al portico della casa colonica, dove in seguito morì. Il corpo è stato identificato da un medico che aveva operato su Booth l ” anno prima, ed è stato poi segretamente sepolto, anche se quattro anni più tardi è stato reinterrato. Non ci sono prove accettabili a sostegno delle voci, attuali al momento, dubitando che l’uomo che era stato ucciso fosse in realtà Booth.

assassinio di Abramo Lincoln
assassinio di Abramo Lincoln

Orizzontale pubblicità 100.000 dollari di ricompensa per la cattura di John Surratt, John Wilkes Booth, e David Harold (un errore di ortografia di Herold), sospettato di cospirazione nell’assassinio di stati UNITI Pres. Abraham Lincoln, 1865.

Biblioteca del Congresso, Washington, DC (file digitale no. 3g05341u)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *