Machu Picchu

Ingrandire antiche antiche rovine Inca di Machu Picchu, nella Cordillera de Vilcabamba delle Ande

Zoom in su antiche antiche rovine Inca di Machu Picchu, nella Cordillera de Vilcabamba delle Ande

Parziale di zoom-in vista di Machu Picchu, Perù

Enciclopedia Britannica, Inc.Guarda tutti i video per questo articolo

Machu Picchu, scritto anche Machupijchu, sito di antiche rovine Inca situate a circa 50 miglia (80 km) a nord-ovest di Cuzco, in Perù, nella Cordillera de Vilcabamba delle Ande. È arroccato sopra la valle del fiume Urubamba in una stretta sella tra due cime affilate—Machu Picchu (“Vecchio picco”) e Huayna Picchu (“Nuovo picco”) – ad un’altitudine di 7.710 piedi (2.350 metri). Una delle poche grandi rovine precolombiane trovate quasi intatte, Machu Picchu è stata designata Patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1983.

Panoramic view of Machu Picchu, Peru.
Panoramic view of Machu Picchu, Peru.

Jeremy Woodhouse—Digital Vision/Getty Images

Machu Picchu, Peru
Machu Picchu, Peru

Machu Picchu, Peru, designated a World Heritage site in 1983.

Encyclopædia Britannica, Inc.

Machu Picchu
Machu Picchu

Detail of location of Machu Picchu in south-central Peru.

Encyclopædia Britannica, Inc.

Ancient Egyptian carving of Pharaoh Seti I holding his flail before the god of the underworld Osiris with Horus behind him. Abydos Temple, Egypt. Scultura antica, esposta al pubblico per 2.000 anni
Britannica Quiz
Archaeology: Great Discoveries Quiz
Qual è il nome della più grande struttura religiosa del mondo? Chi è considerato il padre dell’archeologia egiziana? Metti alla prova le tue conoscenze. Fai il quiz.

Anche se il sito sfuggì al rilevamento da parte degli spagnoli, potrebbe essere stato visitato dall’avventuriero tedesco Augusto Berns nel 1867. Tuttavia, l’esistenza di Machu Picchu non era ampiamente conosciuta in Occidente fino a quando non fu “scoperta” nel 1911 dal professore dell’Università di Yale Hiram Bingham, che fu condotto sul sito da Melchor Arteaga, un residente locale di lingua Quechua. Bingham aveva cercato Vilcabamba (Vilcapampa), la” città perduta degli Inca”, da cui gli ultimi governanti Inca guidarono una ribellione contro il dominio spagnolo fino al 1572. Ha citato prove dai suoi scavi del 1912 a Machu Picchu, che sono stati sponsorizzati dalla Yale University e dalla National Geographic Society, nella sua etichettatura del sito come Vilcabamba; tuttavia, tale interpretazione non è più ampiamente accettata. (Tuttavia, molte fonti seguono ancora il precedente di Bingham e etichettano erroneamente Machu Picchu come la ” città perduta degli Incas.”) Prove in seguito associato Vilcabamba con un’altra rovina, Espíritu Pampa, che è stato anche scoperto da Bingham. Nel 1964 Espíritu Pampa fu ampiamente scavato sotto la direzione dell’esploratore americano Gene Savoy. Il sito era molto deteriorato e ricoperto di foresta, ma Savoia vi ha scoperto resti di circa 300 case Inca e 50 o più altri edifici, così come ampie terrazze, dimostrando che Espíritu Pampa era un insediamento molto più grande.

Hiram Bingham a Machu Picchu, Perù, 1912.
Hiram Bingham a Machu Picchu, Perù, 1912.

Università di Yale Peabody Museum of Natural History

Esplorare un Inca royal residence a schiera agricoltura e infame lama a Patrimonio Mondiale dell'UNESCO del Sito di Machu Picchu's terraced farming and infamous llamas at the UNESCO World Heritage Site of Machu Picchu

Esplorare un Inca royal residence a schiera agricoltura e infame lama a Patrimonio Mondiale dell’UNESCO del Sito di Machu Picchu

video Time-lapse di Machu Picchu, in Perù.

© Mattia Bicchi Photography, www.mattiabicchifotografia.com (A Britannica Publishing Partner)Vedi tutti i video per questo articolo

Machu Picchu fu ulteriormente scavato nel 1915 da Bingham, nel 1934 dall’archeologo peruviano Luis E. Valcarcel e nel 1940-41 da Paul Fejos. Ulteriori scoperte in tutta la Cordigliera di Vilcabamba hanno dimostrato che Machu Picchu era uno di una serie di pucara (siti fortificati), tambos (caserme dei viaggiatori, o locande), e torri di segnalazione lungo la vasta autostrada piede Inca.

Le abitazioni di Machu Picchu sono state probabilmente costruite e occupate dalla metà del 15 ° all’inizio o alla metà del 16 ° secolo. Lo stile di costruzione di Machu Picchu e altre prove suggeriscono che fosse un complesso del palazzo del sovrano Pachacuti Inca Yupanqui (regnò c. 1438-71). Diverse dozzine di scheletri furono scavati lì nel 1912 e, poiché la maggior parte di questi erano inizialmente identificati come femmine, Bingham suggerì che Machu Picchu fosse un santuario per le Vergini del Sole (le Donne scelte), un gruppo d’élite Inca. La tecnologia a cavallo del 21 ° secolo, tuttavia, ha identificato una percentuale significativa di maschi e una grande diversità nei tipi fisici. Sia i resti scheletrici che quelli materiali suggeriscono ora agli studiosi che Machu Picchu serviva come rifugio reale. Anche il motivo dell’abbandono del sito è sconosciuto, ma la mancanza di acqua potrebbe essere stata un fattore.

Machu Picchu: abitazioni Inca
Machu Picchu: abitazioni Inca

Abitazioni Inca a Machu Picchu, Perù.

© Ron Gatepain (A Britannica Publishing Partner)

Ottieni un abbonamento Britannica Premium e accedi a contenuti esclusivi. Iscriviti ora

L’alto livello di conservazione e la disposizione generale della rovina sono notevoli. Le sue porzioni meridionali, orientali e occidentali sono circondate da dozzine di terrazze agricole a gradini precedentemente irrigate da un sistema di acquedotti. Alcune di queste terrazze erano ancora utilizzate dagli indiani locali quando Bingham arrivò nel 1911. Passerelle e migliaia di gradini, costituiti da blocchi di pietra e da appigli scavati nella roccia sottostante, collegano le piazze, le aree residenziali, le terrazze, il cimitero e gli edifici principali. La piazza principale, in parte divisa da ampie terrazze, si trova all’estremità centro-settentrionale del sito. All’estremità sud-orientale è l’unico ingresso formale, che conduce al sentiero Inca.

Machu Picchu, Perù
Machu Picchu, Perù

Machu Picchu, in Perù.

© Digital Vision/Getty Images

Machu Picchu: stepped terraces and dwellings
Machu Picchu: stepped terraces and dwellings

Stepped agricultural terraces and dwellings at Machu Picchu, Peru.

© Ron Gatepain (A Britannica Publishing Partner)

Machu Picchu: industrial area
Machu Picchu: zona industriale

Zona industriale a Machu Picchu, Perù.

© Ron Gatepain (A Britannica Publishing Partner)

Poche delle strutture in granito bianco di Machu Picchu hanno una lavorazione in pietra molto raffinata come quella che si trova a Cuzco, ma molte sono degne di nota. Nella parte meridionale della rovina si trova la Roccia Sacra, conosciuta anche come il Tempio del Sole (era chiamato il Mausoleo da Bingham). Esso si incentra su una massa rocciosa inclinata con una piccola grotta; pareti di pietra tagliata ne riempiono alcuni tratti irregolari. Sopra la roccia si erge il recinto a forma di ferro di cavallo noto come Torre Militare. Nella parte occidentale di Machu Picchu è il quartiere del tempio, noto anche come l’Acropoli. Il Tempio delle Tre Finestre è una sala lunga 35 piedi (10,6 metri) e larga 14 piedi (4,2 metri) con tre finestre trapezoidali (la più grande conosciuta nell’architettura inca) su una parete, costruita in pietre poligonali. Si trova vicino all’angolo sud-occidentale della piazza principale. Anche vicino alla piazza principale è l’Intihuatana (Hitching Post of the Sun), una meridiana cerimoniale conservata in modo univoco composta da un ampio pilastro e piedistallo che sono stati scolpiti come un’unica unità e stanno 6 piedi (1,8 metri) di altezza. Nel 2000 questa funzione è stata danneggiata durante le riprese di uno spot per la birra. Il Palazzo della Principessa è una struttura a due livelli di pietra altamente artigianale che probabilmente ospitava un membro della nobiltà Inca. Il Palazzo degli Inca è un complesso di stanze con pareti a nicchia e un cortile. All’altra estremità di Machu Picchu, un altro sentiero conduce al famoso Ponte Inca, una struttura a fune che attraversa il fiume Urubamba. Molte altre città in rovina—come quella in cima al picco buio di Huayna Picchu, che è accessibile da una lunga, scala precipitosa e sentiero-sono stati costruiti nella regione; Machu Picchu è solo il più ampiamente scavato di questi.

Machu Picchu
Machu Picchu

La pietra finemente lavorata del Tempio del Sole è giustapposta a una costruzione meno esperta (primo piano) a Machu Picchu, in Perù.

© kcullen/Fotolia

Machu Picchu è l’attrazione turistica economicamente più importante del Perù, portando visitatori da tutto il mondo. Per questo motivo il governo peruviano desidera rimpatriare i materiali portati da Bingham a Yale. Le rovine sono comunemente raggiunte in una gita di un giorno da Cuzco prendendo prima una ferrovia a scartamento ridotto e poi salendo quasi 1.640 piedi (500 metri) dalla valle del fiume Urubamba su una strada serpentina. Un numero minore di visitatori arriva facendo un’escursione sul sentiero Inca. La parte del percorso dalla fermata del treno “km 88” a Machu Picchu viene normalmente percorsa in tre o sei giorni. È composto da diverse migliaia di gradini tagliati in pietra, numerosi alti muri di sostegno, gallerie e altre imprese dell’ingegneria classica; il percorso attraversa una vasta gamma di elevazioni tra circa 8.530 e 13.780 piedi (2.600 e 4.200 metri), ed è fiancheggiato da rovine Inca di vari tipi e dimensioni. Presso il Machu Picchu troverete un hotel con ristorante e bagni termali nel vicino villaggio di Aguas Calientes. Il ponte Inca e altre parti di Machu Picchu sono stati danneggiati da un incendio boschivo nell’agosto 1997, ma il restauro è stato iniziato subito dopo. La preoccupazione per i danni causati dal turismo è stata accresciuta dalla discussione sulla costruzione di un collegamento con la funivia al sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *