Quali lingue si parlano in Corea del Nord?

Circa 24.852.000 persone vivono in Corea del Nord, e la maggior parte di loro sono etnicamente omogenei. Tuttavia, il paese ha anche piccole popolazioni cinesi e giapponesi. La Corea del Nord regola pesantemente l’immigrazione e quindi c’è pochissima diversità razziale o etnica nella nazione. La lingua coreana è la lingua ufficiale e nazionale della Corea del Nord, così come il suo vicino immediato, la Corea del Sud. Il termine inglese “coreano” ha le sue origini a Goryeo, che si crede sia la prima dinastia coreana riconosciuta dalle nazioni occidentali.

Coreano: la lingua ufficiale e più parlata della Corea

La lingua coreana ha una stima di 80 milioni di parlanti in tutto il mondo. La lingua è classificata nella famiglia linguistica coreana e i linguisti considerano il coreano come una lingua isolata, anche se ha diversi parenti estinti, il che rende l’apprendimento del coreano un compito difficile per i non coreani. La proposta che la Corea fa parte della controversa famiglia di lingue Altaic è confutata nella ricerca accademica. Il coreano moderno ha le sue radici nella lingua usata nella Corea preistorica, che si è sviluppata in coreano antico e successivamente in coreano medio. La natura della lingua utilizzata nella Corea preistorica è dibattuta, in parte perché le origini genetiche coreane rimangono controverse. Una sezione di linguisti suggerisce l’esistenza di una relazione tra le lingue coreane e giapponesi, mentre altri affermano che le lingue dovrebbero essere classificate nella famiglia altaica. I caratteri cinesi, al loro arrivo con il buddismo in Corea, furono adattati per il coreano e chiamati hanja. Lo script Hanja è stato lo script principale per scritto coreano fino all’introduzione di hangul dal re Sejong il Grande. Hangul rimane la sceneggiatura preferita in Corea del Nord, così come nella vicina Corea del Sud. 70 anni di separazione ha portato a variazioni nello standard coreano utilizzato nelle due nazioni.

Dialetto Pyongan

Il dialetto Pyongan è la variante coreana parlata nella penisola coreana nord-occidentale, così come nelle vicine regioni cinesi. Il dialetto ha influenzato il coreano standard utilizzato in Corea del Nord. Questo dialetto è diffuso a Pyongyang, nella provincia di Chagang in Corea del Nord e nella provincia cinese di Liaoning. Un sistema di otto vocali è descritto nel dialetto Pyongan, mentre vari termini utilizzati nel dialetto sono distinti da altri dialetti coreani.

Dialetto Gyeonggi

Il dialetto Gyeonggi è considerato la variante più prestigiosa di tutti i dialetti coreani. Questo dialetto è comune nell’area della capitale nazionale di Seoul e nella più grande provincia del Gyeonggi. In Corea del Nord, questo dialetto è comune nella città di Kaesong, così come nelle contee di Changping e Kaepung.

munhwa Dialect Dialetto

Il munhwa dialect dialetto serve come la versione standard del coreano parlato in Corea del Nord. Fu adottato come lingua standard nel 1966, e l’adozione significava che il dialetto pyongan usato a Pyongyang e nelle regioni circostanti doveva fungere da base per munhwaŏ. La maggior parte delle distinzioni tra gli standard sud e nordcoreani può essere attribuita all’inclinazione ideologica settentrionale per “il discorso della classe operaia” che presenta alcuni termini considerati non standard nel Sud e la sostituzione delle parole di prestito con parole coreane pure.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *