Simbolo di riciclaggio

Il simbolo di riciclaggio è di pubblico dominio e non è un marchio. La Container Corporation of America ha originariamente richiesto un marchio sul design, ma l’applicazione è stata contestata e la società ha deciso di abbandonare il reclamo. Come tale, chiunque può utilizzare o modificare il simbolo di riciclaggio, royalty-free.

Sebbene l’uso del simbolo sia regolato dalla legge in alcuni paesi, esistono innumerevoli varianti in tutto il mondo. La proposta originale di Anderson aveva le frecce formare un triangolo in piedi sulla sua punta-capovolta rispetto alle versioni più comunemente viste oggi-ma la CCA, adottando il design di Anderson, lo ruotava di 60° per stare invece sulla sua base.

Sia la proposta di Anderson che i disegni di CCA formano una striscia di Möbius con una mezza torsione facendo piegare due delle frecce l’una sull’altra e una piega sotto, annullando così una delle altre pieghe. Tuttavia, la maggior parte delle varianti del simbolo usato oggi hanno tutte le frecce che si piegano su se stesse, producendo una striscia di Möbius con tre mezze torsioni. Le varianti a mezza torsione del logo esistenti non sono generalmente d’accordo su quale delle frecce sia quella da piegare sotto. Il logo è solitamente visualizzato con le frecce che circolano in senso orario, ma la striscia di Möbius sottostante esiste in due forme di immagine speculare topologicamente distinte di mano opposta.

L’American Paper Institute ha originariamente promosso quattro diverse varianti del simbolo di riciclaggio per scopi diversi. Il ciclo di Möbius semplice, bianco con un contorno o nero solido, doveva essere usato per indicare che un prodotto era riciclabile. Le altre due varianti avevano il cappio Möbius all’interno di un cerchio—bianco su nero o nero su bianco—ed erano pensate per prodotti realizzati con materiali riciclati, con la versione bianco su nero da utilizzare per fibra riciclata al 100% e la versione nero su bianco per prodotti contenenti fibra riciclata e non riciclata. Ad esempio, una busta di carta potrebbe avere sia il primo che l’ultimo di questi quattro simboli, per indicare che era riciclabile e fatto da fibre riciclate e non riciclate.

In aggiunta alla resina codici di identificazione 1-7 nel triangolare, simbolo del riciclaggio, Unicode elenca i seguenti simboli di riciclaggio:

  • U+2672 ♲ UNIVERSALE, SIMBOLO del RICICLAGGIO
  • U+267A ♺ SIMBOLO del RICICLAGGIO PER MATERIALI GENERICI
  • U+267B ♻ NERO UNIVERSALE, SIMBOLO del RICICLAGGIO
  • U+267C ♼ CARTA RICICLATA SIMBOLO indica che il prodotto contiene carta riciclata)
  • U+267D ♽ PARZIALMENTE-CARTA RICICLATA SIMBOLO indica che il prodotto contiene parzialmente carta riciclata)
  • U+267E ♾ CARTA PERMANENTE SEGNO (ad es. per la carta acid-free)

Un gruppo di lavoro ISO / IEC ha studiato e documentato alcune delle varianti del logo di riciclaggio attualmente in uso e ha formulato raccomandazioni per aggiungerne altre allo standard Unicode.

Con la rapida espansione dei materiali convertiti in filamento stampante per la stampa 3-D utilizzando la tecnologia recyclebot, è stata proposta una grande espansione dei codici di identificazione della resina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *