Suggerimenti per viaggiare con farmaci

Fatti di droga: Viaggiare con farmaci

Adderall. Tylenol PM. Controllo delle nascite. Proteine in polvere. Questi sono solo alcuni dei comuni farmaci e integratori statunitensi che sono illegali in alcuni paesi o richiedono l’autorizzazione del governo prima del tuo arrivo.

I viaggiatori sono spesso colti alla sprovvista dall’ampia varianza delle leggi che regolano l’importazione e l’accesso ai farmaci attraverso i confini, siano essi spediti o trasportati a mano. A seconda della destinazione, potresti essere soggetto a un maggiore controllo da parte dei funzionari doganali (non è un grosso problema, pensi) o alla confisca e alla reclusione (che è aumentata rapidamente). In Turchia, Egitto e Malesia, ad esempio, una condanna per reati di droga può comportare la pena di morte.

Sapere prima di andare

Essere consapevoli dei farmaci vietati e limitati della vostra destinazione. Il sito web dell’ambasciata degli Stati Uniti del tuo paese di destinazione è un buon punto di partenza: una rapida query nella barra di ricerca dovrebbe fare il trucco. Se uno qualsiasi dei vostri farmaci sono sulla lista degli elementi limitati, parlare con i fornitori di assistenza sanitaria circa l’idoneità delle alternative legalmente consentito e prontamente disponibili nella vostra destinazione.

Restrizioni comuni

  • Narcotici e farmaci psicotropi (ad esempio Adderall e Ambien)
  • Farmaci da banco e integratori alimentari (ad esempio proteine in polvere)
  • Farmaci ormonali (ad esempio pillole anticoncezionali, pillole del mattino dopo e farmaci per la terapia ormonale per la transizione di genere)
  • Alcuni ingredienti (ad esempio difenidramina HCI, trovato in Tylenol PM) o quantità

L’ignoranza non è una scusa

Prendi questo esempio di un dirigente americano Toyota arrestato a Tokyo dopo che i funzionari doganali giapponesi hanno trovato un antidolorifico controllato in un pacchetto che ha spedito a se stessa. Le autorità giapponesi possono detenere i sospetti senza accuse per un massimo di 23 giorni, e l’esecutivo ha trascorso quasi tre settimane in carcere prima di essere rilasciato senza accuse. In una conferenza stampa, Toyota ha spiegato che il loro esecutivo non ha intenzionalmente violato le leggi locali; tuttavia, l’ignoranza, in questo caso, ha avuto gravi ripercussioni.

Condizioni croniche

Per i viaggiatori con condizioni di salute fisica o mentale croniche, anticipare come il nuovo ambiente può influenzare la salute. Ad esempio, se hai l’asma e stai viaggiando in aree con alti livelli di inquinamento atmosferico, ti consigliamo di discutere le strategie di mitigazione con il tuo fornitore di assistenza sanitaria. Se hai bisogno di iniezioni, dovrai rivedere le normative specifiche della compagnia aerea e del paese per viaggiare con aghi o siringhe. Molte compagnie aeree, come Emirates, hanno un elenco di merci proibite sul loro sito Web, nonché linee guida per viaggiare con una condizione di salute cronica.

Salute mentale

Pratica la cura di sé; la difficoltà di adattamento può essere mitigata cercando di mantenere la routine quotidiana all’estero. Se ci sono aspetti della tua routine che ti tengono felice a casa—ad esempio, allenandoti—prova a trovare strutture nella tua destinazione con cui puoi continuarle.

Le condizioni di salute mentale preesistenti possono essere intensificate vivendo in una cultura diversa e le risorse locali possono essere inferiori o diverse da quelle a cui sei abituato a casa. Discutere queste preoccupazioni con il vostro fornitore di assistenza sanitaria e conoscere le risorse di consulenza a vostra disposizione all’estero—tra cui SOS internazionale—se avete bisogno di aiuto.

Suggerimenti per viaggiare con i farmaci

Prima di partire

  • Ricerca la tua destinazione e luoghi di transito. Le guide internazionali SOS country, disponibili nell’app di assistenza e nel portale dei membri, includono informazioni mediche come vaccini, documentazione, farmaci, cliniche e ospedali.
  • Se stai viaggiando in una regione ad alto rischio di malaria, consulta i consigli di SOS International sulla malaria e valuta se desideri portare con te farmaci preventivi. Parlate con il vostro medico circa l’ottenimento di farmaci malaria, e trattarlo durante il viaggio, proprio come si farebbe con qualsiasi altra prescrizione.
  • Ottenere i permessi necessari o l’autorizzazione del governo.
  • Chiedi al tuo medico una lettera sulla sua carta intestata che spiega il tuo trattamento medico e la necessità, tradotta nella lingua del paese ospitante, se necessario.
  • Imballare abbastanza farmaci per durare la durata del viaggio e non più di quantità di uso personale.

Durante il viaggio

  • Conservare tutti i farmaci nel bagaglio a mano e nei contenitori originali etichettati; non combinare più farmaci in un unico contenitore.
  • Il nome sulla prescrizione deve corrispondere al nome sui documenti di viaggio e sull’identificazione.
  • Portare una prescrizione scritta e una lettera del medico che spiega il farmaco e la condizione medica.
  • Non hanno vietato o sostanze controllate spediti a voi.
  • In caso di emergenza, contattare International SOS se si è malati, feriti, o bisogno di consulenza medica.

Ritorno negli Stati Uniti

  • Se ti vengono prescritti farmaci all’estero, consulta la dogana degli Stati Uniti& L’elenco degli articoli vietati e vietati della Border Patrol per certificare che i farmaci ottenuti all’estero possono essere riportati nel paese.
  • Dichiarare tutti i farmaci e gli articoli associati alla dogana.
  • Trasportare il farmaco ottenuto all’estero nel suo contenitore originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *