Vaselina, vaselina

vaselina

Vaselina, o vaselina, derivato dal petrolio, è spesso usato nei prodotti per la cura personale come agente idratante. Se correttamente raffinato, petrolato non ha problemi di salute noti. Tuttavia, il petrolato spesso non è completamente raffinato negli Stati Uniti, il che significa che può essere contaminato da sostanze chimiche tossiche chiamate idrocarburi policiclici aromatici (IPA).

TROVATO IN: Lozioni, Cosmetici

COSA CERCARE SULL’ETICHETTA: Vaselina, vaselina, olio di paraffina, olio minerale e vaselina bianca (raffinato e sicuro per l’uso).

COS’È IL PETROLATO: il petrolato è un sottoprodotto della raffinazione del petrolio. Con un punto di fusione vicino alla temperatura corporea, il petrolato si ammorbidisce all’applicazione e forma un film idrorepellente attorno all’area applicata, creando un’efficace barriera contro l’evaporazione dell’umidità naturale della pelle e particelle estranee o microrganismi che possono causare infezioni. Il petrolato è inodore e incolore e ha una durata intrinsecamente lunga. Queste qualità rendono il vaselina un ingrediente popolare nei prodotti per la cura della pelle e nei cosmetici.

Se correttamente raffinato, il vaselina non ha problemi di salute noti. Tuttavia, con una storia di raffinazione incompleta, il petrolato potrebbe potenzialmente essere contaminato da idrocarburi policiclici aromatici o IPA. Gli IPA sono sottoprodotti della combustione di materiale organico, comunemente immagazzinati nei grassi dopo l’esposizione a causa delle sue proprietà lipofile. Non c’è modo di confermare il corretto affinamento a meno che non venga fornita una storia di raffinazione completa.

PREOCCUPAZIONE PER LA SALUTE: Cancro. La preoccupazione principale con petrolato è la potenziale contaminazione con IPA. Il Programma nazionale di tossicologia (NTP) considera gli IPA come una classe per contenere agenti cancerogeni ragionevolmente previsti; l’Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro (IARC) elenca 14 IPA come agenti cancerogeni probabili o possibili e un IPA come cancerogeno noto. Uno studio a Long Island, NY, ha scoperto che quelle donne con alti livelli di addotti di PAH-DNA avevano un rischio maggiore del 50% di cancro al seno. La formazione di addotti di PAH-DNA, un indicatore dell’esposizione alla PAH, è legata allo sviluppo del cancro.

POPOLAZIONI VULNERABILI: Tutte le popolazioni

REGOLAMENTI: L’UE impone che per l’uso cosmetico, l’intero processo di raffinazione del petrolato deve essere noto e dimostrato di non essere cancerogeno. Gli Stati Uniti non stabiliscono requisiti per il raffinamento e il contenuto di IPA nel vaselina utilizzato nei prodotti per la cura personale.

COME EVITARE: Evitare i prodotti con vaselina, a meno che l’azienda non indichi chiaramente che il vaselina è completamente raffinato come vaselina bianca (sull’etichetta o sul sito Web dell’azienda).

Japour, MJ (1939). Processi di raffinazione e fabbricazione del petrolio (pp. 84). Wetzel Publishing Company, Incorporated.

Davis-Sivasothy, A. (2011). La scienza dei capelli neri: una guida completa ai capelli testurizzati (pp. 83). SAJA Casa Editrice.

“Idrocarburi policiclici aromatici (IPA).”(n. d.) BreastCancerFund. Web. 10 Agosto. 2015. http://www.breastcancerfund.org/clear-science/radiation-chemicals-and-breast-cancer/polycyclic-aromatic-hydrocarbons.html

NTP (Programma Nazionale di tossicologia). 2014. Rapporto sugli agenti cancerogeni, Tredicesima edizione. Research Triangle Park, NC: Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, Servizio sanitario pubblico. http://ntp.niehs.nih.gov/pubhealth/roc/roc13/

Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro. (2014). Agenti classificati dalle monografie IARC, volumi 1-112. http://monographs.iarc.fr/ENG/Classification/

“Idrocarburi policiclici aromatici (IPA).”(n. d.) BreastCancerFund. Web. 10 Agosto. 2015. http://www.breastcancerfund.org/clear-science/radiation-chemicals-and-breast-cancer/polycyclic-aromatic-hydrocarbons.html

Pratt, M. M., John, K., MacLean, A. B., Afework, S., Phillips, D. H.,& Poirier, M. C. (2011). Esposizione policiclica degli idrocarburi aromatici (IPA) e semi-quantificazione dell’addotto del DNA nei tessuti umani archiviati. International Journal of Environmental Research and Public Health, 8 (7), 2675-2691. doi: 10.3390/ijerph8072675

Sostanza: Vaselina. (2015, 9 agosto). Url consultato il 10 agosto 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *